-->

Rubriche
Strumenti

Protagonista dell’ultima giornata di questo evento “in bianco” durato tre giorni è stata, oltre la mozzarella, la Pizza in tutti i suoi gusti e forme, con tre sessioni di lavoro dedicate all’impasto, alla farcitura e alla cottura. Ad avvicendarsi al forno, Simone Padoan, Francesco e Salvatore Salvo, Franco Pepe, Renato Bosco e tanti altri illustri maestri pizzaioli del panorama nazionale.

Gli ospiti hanno avuto l’opportunità di degustare varie tipologie di pizze, da quella tradizionale napoletana a quella della “nuova tradizione romana”, fino alle pizze gourmet di ogni angolo d’Italia, con prodotti selezionati e di altissima qualità e stagionalità. Tutti uniti per un solo obiettivo: proporre l’eccellenza sulla pizza, il cibo più amato al mondo.

Alle ore 18, invece, si è tenuta una particolare degustazione caratterizzata dall’insolito quanto riuscito accostamento tra Mozzarella di Bufala Campana Dop e gli Champagne Bruno Paillard nel laboratorio guidato da Chiara Giovoni e Luciano Pignataro, mentre nella sala grande ha avuto luogo la premiazione dei food blogger che hanno partecipato al contest “Pasta Bufala e Fantasia”, in collaborazione con il pastificio Leonessa. Il premio è andato a Maria Grazia Viscito di Cookingplanner.it per la migliore ricetta che unisce pasta e mozzarella.

Dulcis in fundo, alle ore 20 grande degustazione di 12 prodotti simbolo del Sud Italia preparati con grande maestria da grandi chef. Noi di Tarallucci&vin, tra le tante e gustose pietanze, abbiamo apprezzato particolarmente il carciofo accostato ai gamberi di Fabio Pesticcio e Giuseppe Stanzione.

Evento totalmente riuscito, anche se, in fondo in fondo, di mozzarella da consumare “nature” non se ne è vista neanche l’ombra! Restiamo fiduciosi per l’anno prossimo.

Valeria Vanacore