-->

Attualità
Strumenti

McDonald’s no, stavolta non ci siamo. Abbiamo accettato numerose novità e cambiamenti, dal kebab al saltimbocca, dal panino gourmet di Gualtiero Marchesi all’ultimissimo McItaly Chianina. Abbiamo accettato persino le insalate che, proposte di fianco ad un invitante menù ipercalorico al limite della salubrità,  sembra più una presa per i fondelli. Ma l’ultima novità ci ha rimasti un po’ basiti, un po’ delusi, un po’ interdetti.

Si tratta di Sweety, “morbido pane con un cuore di cremosa golosità”. Per farla breve, un panino con la Nutella, al costo di 2 euro. Lo sposalizio tra McDonald’s e casa Ferrero è stato annunciato su Facebook poche settimane fa e ha ottenuto in poche ore un successo clamoroso, scandito da migliaia e migliaia di condivisioni sul social network.

Dal sito McDonald’s: “Sweety con Nutella è una novità esclusiva a cui è davvero impossibile resistere: morbido pane con un cuore di Nutella tutto da scoprire. Una soffice dolcezza, adatta a qualsiasi orario della giornata”. Si, ma dov’è la novità? Da quando in quando, per gustare una cosa così semplice come pane e Nutella, c’è bisogno di uscire dalla mura domestiche? Pane e Nutella è quel peccato di gola che ci concediamo, spaparanzati sul divano, per tirarci su il morale. È la coccola che ci regaliamo al mattino, appena svegli, quando con gli occhi ancora semichiusi affondiamo il cucchiaio nel barattolo ancora colmo. È quel desiderio notturno che ci sveglia durante il sonno e che ci trascina in cucina, furtivamente e senza far rumore, a placare il nostro desiderio di dolce.

Pane e Nutella è una sorta di rituale e McDonald’s non può smontarcelo. Sarebbe come andare a bere un caffè in una vineria. McDonald’s, no! Stavolta hai toppato!

V.V.