-->

Attualità
Strumenti

Cibo a regola d’arte, la kermesse del Corriere della Sera sul buon cibo, ha registrato nella sua prima edizione napoletana un grandissimo successo di pubblico con 6000 presenze: la splendida cornice del Refettorio di San Domenico Maggiore ha ospitato questo weekend masterclass e laboratori, grandi chef e personaggi dello spettacolo per una riflessione a 360 gradi sulla stagione felice che la cucina del sud sta vivendo all’insegna della contaminazione, tra memoria e innovazione, passato culinario e pensiero contemporaneo. Direttore artistico della manifestazione, come per le edizioni milanesi, la food editor del Corriere della Sera Angela Frenda.

Cibo a regola d’arte è stata una grande esibizione corale di chef stellati e maestri pizzaioli: si sono passati il testimone sul palco Luca Abruzzino, Andrea Berton, Alessandro Borghese, Renato Bosco, Massimo Bottura il quale a Cibo a regola d’arte insieme a Mimmo Paladino ha raccontato entusiata come a Napoli porterà l’esperienza del Refettorio che aprirà allo spazio polifunzionale Made in Cloister, Caterina Ceraudo, Gianluca D’Agostino, Gennaro Esposito, Adeline Grattard, Alfonso e Livia Iaccarino, Rosanna Marziale, Iginio Massari, Franco Pepe, Salvatore Bianco e Antonella Ricci, Niko Romito, Lino Scarallo, Gino Sorbillo, Ciccio Sultano, Pasquale Torrente,

Non sono mancati i momenti di spettacolo perché il cibo è argomento trasversale che può essere messo in scena: il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis nella veste inedita di cuoco ha chiacchierato sul palco di Cibo a regola d’arte mentre cucinava una pasta al pomodoro insieme allo chef Niko Romito, la cantante Nina Zilli ha messo le mani in pasta per raccontarsi a partire dal suo rapporto con la cucina e concluso il suo "atto" proponendo un medley delle sue canzoni.

E ancora: lo scrittore Diego De Silva, Lorenzo Marone, Anna Bonaiuto e Francesco Piccolo, Angelo Curti insieme a Enrico Ianniello, Maurizio De Giovanni, Nuccio Ordine, Massimiliano Virgilio, Valeria Parrella, Anilda Ibrahimi, Paola Saluzzi, Roberta Capua.

La manifestazione è realizzata in collaborazione con l'assessorato alla cultura e al turismo del Comune di Napoli e ha come partner istituzionale Regione Campania e il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee di Napoli.

Cibo a regola d’arte è alla sua prima edizione napoletana dopo le 5 edizioni che hanno portato i più grandi chef a Milano con un grandissimo successo di pubblico, 12.000 le presenze per l’ultima edizione.

La manifestazione è un format realizzato da RCS Live.