-->

Attualità
Strumenti

La “Meringa panna e fragoline” di Moccia 1936 è il dolce di San Valentino, delicato nel gusto, raffinatissimo nella composizione. Questa celebre preparazione della storica pasticceria napoletana combina la croccantezza dei gusci di meringa con la dolce morbidezza della panna e le note pungenti delle fragoline di bosco.

Il delicato impasto di albumi d’uovo montati a neve e zucchero dà forma a due dischi sovrapposti che abbracciano panna e fragoline di bosco: una metafora perfetta delle relazioni amorose. E se si pensa che questo dolce è stato realizzato per la prima volta intorno al 1700 dal pasticcere svizzero Gasparini (di origini italiane) per conquistare il cuore della principessa Maria, promessa sposa del re Luigi XV, è facile capire il motivo per cui la “Meringa panna e fragoline” è diventato il dolce dell'amore per antonomasia. 

 

Mentre il giovane pasticciere e maitre chocolatier  Mario Di Costanzo celebra la festa degli innamorati con un cuore al fondente da donare al proprio partner. Un' elegante monoporzione sigillata da glassa rossa che racchiude al suo interno stratificazioni e consistenze da scoprire assaggio dopo assaggio: il biscuit croccante al cacao fa da base al confit realizzato con scorzette e succo di mandarino sul quale viene adagiata la mousse al cioccolato fondente 70% lavorata con aggiunta di cardamomo che conferisce alla crema una piacevole nota piccante.

Un petit morceau che coniuga il sapore avvolgente del cioccolato alle note agrumate della frutta capaci di donare freschezza al dolce. Ad impreziosire la glassa lucida che ricopre il cuore sottili cialde di cioccolato bianco, petali di fiori e scaglie di oro e argento commestibile. Una delizia gastronomica da dividere con la propria metà per celebrare il giorno più romantico dell'anno.