-->

Lo sapevi che
Strumenti

san biagioIl 3 febbraio il calendario liturgico celebra San Biagio di Sebaste, colui che liberò la gola di un bambino da una lisca.  I credenti si rivolgono a lui per le malattie dell’apparato orofaringeo e per i mali di stagione. In occasione del Santo, dopo la messa, il sacerdote tocca la gola dei fedeli con olio benedetto e talvolta si benedicono pani. Durante questa giornata a Milano si consuma il panettone raffermo messo da parte a Natale, a Roma nella chiesa di San Biagio alla Pagnotta si donano pani a forma delle parti malate, veri e propri ex voto. A Lanzara (Sa) si preparano le polpette di San Biagio a base di patate, mentre a Caronia (Me) si benedicono i ‘cudduri’, pani e dolci a ciambella con nocciole, mandorle e miele che poi vengono donati ai malati e ai meno abbienti. A Salemi (Tp), invece, si preparano ‘cavaduzzi’ e ‘caddureddi’ per ricordare i miracoli del Santo.