-->

Rubriche
Strumenti

A compiere l’esecuzione, sempre secondo tradizione, ci pensa la nonna, la donna più anziana della famiglia. E’ lei che si assume la responsabilità di riscattare Eva. L’impresa, però, è ardua. Sono frequentissimi gli episodi di “caccia al capitone” per tutta la casa!

Il capitone è femmina: intelligente, combattivo, cerca sempre di divincolarsi! Ma alla fine, in padella ci finisce. La nonna compie il sacrificio, lo frigge in olio bollente e tutti ne godono la bontà. Se cotto a dovere, leggermente infarinato e immerso in olio bollente, il risultato sarà strepitoso. Croccante fuori e succulento e tenero dentro. Una vera goduria. Vige però una regola: va mangiato rigorosamente con le mani. Se si usano le posate, cambia tutto!

Valeria Vanacore