-->

Rubriche
Strumenti

Degustare le specialità locali, scoprire le bellezze della città protagonista e conoscere nuove persone è l’obbiettivo di Fuudis Italia.  L’itinerario coinvolge singoli quartieri e si avvale di tre locali in base alle pietanze: primo, secondo e dolce. 

Scegliere Napoli come meta italiana deriva dal forte legame che la unisce con la cultura, e quindi con la gastronomia, argentina, tanto che la Viñas vuole che la città di Partenope resti un appuntamento fisso e promette nuove date in estate. Tra i progetti futuri, il format si sposterà a Saragozza, nel mese di giugno, per poi sperimentarlo anche a Roma.

Noi di Tarallucci & Vin abbiamo partecipato all'anteprima napoletana. L’evento ha coinvolto, per il primo piatto, Il Pomodorino in Via San Carlo dove è stato proposto un tris a scelta di piatti tipici della tradizione: scarpariello, pasta patate con provola e pasta fagioli e cozze. Tra un maccherone e l’altro si è instaurato tra i commensali un clima conviviale il cui contorno sono state piacevoli chiacchiere.

Spinti dalla curiosità, il tour ha proseguito nel secondo ristorante, Borgo Antico a Santa Lucia, per gustare del manzo alla brace con scaglie di parmigiano o del filetto di spigola sotto una coperta di patate.

Ormai amici, il gruppo è arrivato all'ultima tappa, nel raffinato quartiere di Chiaia, per il dolce. Ad accoglierci il Clu Coffee&Food, un lounge bar chic ma al tempo stesso informale dove ci hanno proposto una caprese e la sua deliziosa variante al limone.

Il risultato è che con Fuudis non c’è attesa tra una pietanza e l’altra perché ingannata dalla piacevole passeggiata tra le meraviglie e il folklore della città e in più, camminando camminando, il peso forma non è in pericolo!

Per come l’abbiamo vissuta noi, Sonia e Sandra ripropongono la filosofia del Grand Tour settecentesco in cui i piaceri della cucina si accompagnavano alla sete di cultura.

Se la sua vocazione è la socializzazione tra i partecipanti, Fuudis può essere anche un’idea tutta nuova per festeggiare un evento tra amici o parenti. Prenotatevi!

Antonia Fiorenzano e Simona Martino