-->

Cultura&Spettacolo
Strumenti

Come ogni anno, a Natale fioccano come neve i film in uscita al cinema. Ma non lasciatevi ingannare dalle apparenze! Il nuovo film di Marco Ponti, La cena di Natale  (sequel di Io che amo solo te del 2015), tratto dal best seller di Luca Bianchini ( già scrittore di numerosi successi come ‘Dimmi che credi al destino’, ‘Se domani farà bel tempo’ e ‘Siamo solo amici’) e nei cinema dal 24 novembre, non è pesante come un cinepanettone; piuttosto, è un cocktail speziato di emozioni, gag esilaranti, intrecci e colpi di scena.

Ambientato nella città che diede i Natali a Domenico Modugno, la pittoresca Polignano a Mare, il film è un crossover di storie d’amore, valori strenuamente radicati e piccole vendette sul passato, che ha come protagonisti Damiano (interpretato da Riccardo Scamarcio) e Chiara (Laura Chiatti), oltre che un magistrale Michele Placido, Antonella Attili e Maria Pia Calzone - che inusitatamente dismette i panni dell’algida Donna Imma Savastano della fiction Gomorra, alla quale eravamo abituati.

Differentemente dalla tradizione polignanese, che non prevede un cenone di Natale, la mamma di Damiano (interpretata proprio dalla Attili) decide tuttavia di improvvisare una grande cena – più che altro per sfidare la consuocera Ninella, interpretata dalla Calzone, da sempre sua non-tanto-segreta rivale in amore in quanto storica amata del marito Mimì (Michele Placido). Tra gli altri personaggi si annoverano la giovane Nancy, ossessionata dalla verginità; la Zia Dora, con inusuali tendenze leghiste; Orlando, un ragazzo gay che cerca di mettere incinta una sua amica lesbica, e naturalmente Chiara e Damiano, una coppia sposata alle prese con le problematiche tipiche del matrimonio – il peso di una gravidanza ed il senso di trascuratezza che spesso ne consegue, piccole beghe quotidiane e quella dannata routine che si ‘combatte’ con tradimenti veri o presunti.

Il cibo – come nelle migliori tradizioni del Sud – la fa da padrone, tra improbabili "supplì alla cozza tarantina", capitoni irreperibili,  cocktail di gamberi e le polpette della mamma di Damiano , il tutto contornato dalla tipica abbondanza sfarzosa, quasi eccessiva delle reunion familiari natalizie.

Nel cast spiccano numerosi nomi d’eccezione, tra cui Veronica Pivetti,  Eva Riccobono, Dario Aita e molti altri. Insomma, non vi resta che immergervi nell’atmosfera gioiosa, esilarante e un po’ iperbolica del nuovo film di Ponti per gustare appieno l’atmosfera del Natale!

 

 

Mary Sorbillo