-->

Cultura&Spettacolo
Strumenti

Oggi al Lido è la giornata di Gatta Cenerentola, il film d’animazione prodotto dalla MAD Entertaiment con Rai Cinema diretto da Alessandro Rak, Marino Guarnieri, Ivan Cappiello e Dario Sansone in concorso nella sezione Orizzonti della Mostra del Cinema di Venezia.

Per festeggiare la presentazione di oggi alla Sala Darsena del Festival, la partenopea Birra KBirr ha aderito come sponsor.

Ispirato alla favola di Basile e già applaudito dalla critica che premia questo miracolo produttivo richiedendo più di due anni di lavorazione, Gatta Cenerentola mette in scena una Napoli postmoderna dalle atmosfere noir, in cui si muove Mia Basile alias Cenerentola, cresciuta all'interno della Megaride, un'enorme nave ferma nel porto di Napoli da più di 15 anni. Suo padre, ricco armatore della nave e scienziato, è morto portando con sé nella tomba i segreti tecnologici della nave e il sogno di una rinascita del porto.

Traumatizzata dalla morte del padre che la provoca in una condizione di mutismo, la piccola vive da allora all'ombra della temibile matrigna e delle sue perfide sei figlie. La città versa ora nel degrado e affida le sue residue speranze a Salvatore Lo Giusto, detto 'o Re, un ambizioso trafficante di droga che, d'accordo con la matrigna, sfrutta l'eredità dell'ignara Cenerentola per fare del porto di Napoli una capitale del riciclaggio.

Unico a poter aiutare Cenerentola/Mia è Primo Gemito, poliziotto incorruttibile, che farà di tutto per proteggere e salvare Cenerentola, proprio come un principe azzurro contemporaneo. Primo è in missione per annientare il regno malavitoso creato da ‘o Re.

Per chi spera di trovare in Gatta Cenerentola le suggestioni disneyane del cartoon del ’50 è fuori strada perché il lungometraggio del team della MAD è soprattutto una pellicola pensata per gli adulti. I quattro registi di questa nuova Gatta Cenerentola hanno preferito tirare fuori lo spirito della versione originaria della fiaba del XVII secolo, pur con l’introduzione di tematiche e personaggi della nostra epoca, realizzando un racconto poetico in cui gli artisti che hanno lavorato alla produzione, compresi ovviamente gli attori che danno voce ai personaggi, fra cui Alessandro Gassmann, Massimiliano Gallo, Maria Pia Calzone e Mariano Rigillo danno corpo e anima  a una Napoli sublime, perfetta fotografia dei nostri giorni.

Al cinema dal 14 settembre Gatta Cenerentola ha tra i suoi plus la colonna sonora che contribuisce a renderlo un’autentica camelia chiamando all’appello il meglio dei musicisti e cantautori napoletani: da Enzo Gragnaniello il quale doppia nel film anche Lo Sciamano, alla band i Foja.

A. F.