-->

Cultura&Spettacolo
Strumenti

Gourmeet, il tempio del gusto nel centro elegante di Napoli, apre la stagione autunnale inaugurando CULT una rassegna culturale nata da un'idea di Dario Andreano - musicita, videomaker, produttore discografico e televisivo - basata su mostre ed eventi ad ingresso gratuito che vedono protagonisti pittori, musicisti e artisti che con la loro arte hanno omaggiato e reso grande Napoli.

La rassegna conferma la natura poliedrica di Gourmeet che è mercato, ristorante, enoteca ma anche  luogo di incontro e di scambio, fucina di talenti e contenitore di nuove idee. L'amarcord è il tema principale di ogni incontro come afferma lo stesso Andreano << Lavoreremo molto nell'ottica della memoria. Una città come Napoli, in costante fermento, ha avuto sempre nuovi artisti e nuovi fenomeni culturali e, spesso, ciò che è arrivato dopo ha "oscurato" ciò che c'era fino ad un momento prima. Compito di CULT! sarà il cercare di recuperare il ricordo di tante cose che al momento abbiamo dimenticato. Il mio intento è supportare e far conoscere la grande e variegata produzione artistica ed i tanti fenomeni sociali che, a Napoli, si succedono ad un ritmo costante. >>

Iniziato giovedì 7 settembre, con la mostra pittorica "Interpretazioni" di Franco Javarone accessibile a tutti i clienti di Gourmeet fino a mercoledì 13 settembre. Passeggiando negli spazi dell'enoteca, del mercato e del ristorante sarà possibile ammirare le tele del pittore casertano: disegni onirici che attraverso un sapiente utilizzo di colori danno vita ad immagini di donne, animali e Don Quijote che trasportano lo spettatore in un mondo fantastico e colorato. La fama di Javarone è legata anche alla collaborazione con celebri registi e all'interpretazione di ruoli in pellicole quali "Prova d'orchestra" di Federico Fellini, "L'isola degli uomini pesce" di Sergio Corbucci, "Così parlò Bellavista" di Luciano De Crescenzo, "Morte di un matematico napoletano" e "Il giovane favoloso" di Mario Martone oltre che "Pinocchio" di Roberto Benigni dove l'attore veste i panni del temibile Mangiafuoco.

Lunedì 11  settembre la staffetta di appuntamenti prosegue con l'attore Giulio Adinolfi che spiegherà ai presenti la rinascita dell'Archivio di Cinema e Teatro, archivio personale di Enzo Cannavale contenete libri antichi, raccolte di riviste, copioni teatrali, scenografie cinematografiche e fotografie d'epoca.

Martedì 12 settembre la rassegna va avanti in compagnia di Fabrizio & Aurelio Jr. Fierro con un incontro dedicato alla musica e alla presentazione dell'album di Aurelio Fierro "Il Tempo Delle Lazzarelle"

Mercoledì 13 settembre sarà la volta di Italo Palmieri Direttore Generale della Carpisa Yamamay che parlerà del "Calcio Antico" ripercorrendo le tappe del prima e dopo Diego Armando Maradona.

ingresso gratuito