-->

Cultura&Spettacolo
Strumenti

Chiude alla grande UBRIACHI DI CINEMA, la rassegna curata da Benedetta Gargano e thethirsty.one (Christian Trentola) il cui programma di quest’anno è un meraviglioso viaggio nel mondo del cinema degustando cocktail d'ogni dove dal titolo "Il giro del mondo in 8 film e 8 cocktail". Ultima tappa del viaggio la SPAGNA con Donne Sull'Orlo di Una Crisi di Nervi, il film che ha consacrato Pedro Almodòvar sulla scena internazionale. Una commedia divertentissima che ha ottenuto dovunque successo di critica e di pubblico.

Ubriachi di cinema è un percorso nella storia del cinema che l'attraversa con leggerezza e varietà di generi. 
Il format prevede che ad ogni film sia abbinato un cocktail e la proiezione sempre introdotta da un’ode al film, 5 minuti in cui alcuni personaggispiegheranno la loro passione per quella speciale pellicola.

L’ODE al film è affidata Ciro Cacciola aka DJ Cerchietto, giornalista, organizzatore di eventi e comunicatore, la notte fa letteralmente impazzire tutte le generazioni con la sua musica!

 IL COCKTAIL Di Domani? Ovviamente sarà la Sangria 2.0.
La Sangria, è un cocktail semplice che si lega alla storia e alle tradizioni stesse del Paese, anche se proprio riguardo le sue origini ci sono versioni contrastanti. Sangria è anche una tonalità di rosso che prende il nome proprio dal cocktail. Solitamente si prepara con vino rosso, fatta eccezione per laCatalogna in cui viene preparata con vini bianchi o con l’equivalente del nostro prosecco, la Cava, da cui prende il nome (Sangria de cava). 

Da  sempre considerato un cocktail (oppure per dire con esattezza un punch) a buon mercato e alla portata di tutti, da alcuni anni è al centro di una vera epropria rivalutazione culturale e sociale tanto che la si può trovare nellacocktail list di locali molto esclusivi, preparata con prodotti premium e tecnicheche poco lasciano all’improvvisazione.

Una Sangria dal colore rosso sgargiante come l’animo caliente deipersonaggi del nostro film e il loro mondo sentimentale colorito.  Una Sangria bianca che a un primo approccio può sembrare meno strutturata, ma è solo una finzione, argomento molto caro al regista, che lo esprime nel film attraverso il tema del doppiaggio cinematografico.


La storia del film candidato all'Oscar come miglior film straniero è quella di una donna (Carmen Maura) che sta per essere abbandonata dal suo amante, un famoso doppiatore cinematografico. Mentre cerca di rintracciarlo s'imbatte nel figlio dell'amante (un giovanissimo Antonio Banderas), in un'amica che crede di essere inseguita dalla polizia e infine nella nuova fiamma del suo ex. 

10 euro film + Cocktail

prevendita
Hart - via Crispi 33 Napoli
hartnapoli.it