-->

Cultura&Spettacolo
Strumenti

Ogni sera, in abbinamento a un concerto, ci sarà uno Spazio Osteria, nel quale uno chef proporrà i piatti legati al territorio di appartenenza diventando così ambasciatore dei prodotti da salvare e divulgando il grande patrimonio culturale contenuto in ognuno di loro. Accanto anche uno Spazio Mercato, in cui i contadini raccontano e vendono le proprie produzioni. Il progetto, che risponde note di gusto pomigliano jazzal nome di Note di Gusto, ovvero itinerari enogastronomici e degustazioni, organizzati in collaborazione con Slow Food Vesuvio e Agro Nolano, mira a diffondere l’attività e la cultura culinaria dei territori campani, ma soprattutto a sostenere l’agricoltura tipica della regione. Ampio spazio è dedicato alle colture specifiche dell’area vesuviana che proprio nel mese di luglio sono in periodo di raccolta sulla fertile terra vulcanica: i pomodorini del piennolo, le papaccelle napoletane, le albicocche vesuviane e tanto altro. In linea con il progetto Green Jazz, gli itinerari sono organizzati con un approccio ecosostenibile, favorendo prodotti di filiera corta e agricoltura biologica. È forte poi il segnale di sensibilizzazione degli spettatori puntando sulla riduzione dell’impatto ambientale, spingendo alla raccolta differenziata, all’uso di materiali di riciclo, alla diminuzione del consumo energetico.

pomigliano pomodoriLa kermesse all’ombra del Vesuvio, che attrae ogni anno migliaia di spettatori e si pone come una prestigiosa vetrina per musicisti locali e nazionali, conferma per il terzo anno la formula itinerante: ogni concerto avrà luogo presso siti storici e archeologici particolarmente suggestivi. Si parte dall’Anfiteatro romano di Avella, il 10 luglio, con l’attesissimo concerto di George Benson “Performing His Greatest Hits Live” per concludere il 20 con la grande novità di quest’anno, il primo concerto in assoluto sul cratere del Vesuvio. Per la prima volta il pubblico sarà in bilico tra il vulcano e il panorama mozzafiato di tutto il golfo di Napoli. Protagonista Richard Galliano, il noto fisarmonicista parigino, e ospite il sax napoletano di Marco Zurzolo, con cui Galliano duetterà sui temi musicali della tradizione napoletana. Nei giorni centrali del festival faranno da cornice il complesso delle Basiliche Paleocristiane di Cimitile, il Palazzo Mediceo di Ottaviano, Villa Cappelli a Pollena Trocchia, oltre alla sede tradizionale di Pomigliano con i concerti nello scenario del Parco delle Acque. Il Pomigliano Jazz propone inoltre numerosi itinerari turistici, tra archeologia e parchi naturali per diffondere la cultura e l’immenso patrimonio artistico di quest’area dalla storia imponente. E ancora guide all’ascolto del jazz e laboratori creativi per bambini.

Il programma completo può essere consultato su www.pomiglianojazz.com.

 

NOTE DI GUSTO – PROGRAMMA DETTAGLIATO

Giovedì 10 luglio | Anfiteatro Romano di Avella,  chefGiuseppe Caramiello @ ristorante Hosteria le Gourmet – Avella

Martedì 15 luglio | Villa Cappelli a Pollena Trocchia, chefMario Loina @ ristorante Cieddì – Portici

Mercoledì 16 luglio | Basiliche Paleocristiane di Cimitile , chefIlaria Aulicino @ ristorante da Ninì a Baia - Bacoli

Giovedì 17 luglio | Palazzo Mediceo di Ottaviano, chefMassimo Petrone @ enoteca Treqquarti – Somma Vesuviana

Venerdì 18 luglio | Parco delle Acque di Pomigliano d’Arco,  chef Pasquale Vitale @ ristorante Pascalo – Vietri sul mare

Sabato 19 luglio | Parco delle Acque di Pomigliano d’Arco,  chef Giuseppe Ciriello @ ristorante La Pentola Magica – San Gennaro Vesuviano

S. M.