-->

Cultura&Spettacolo
Strumenti

Carpe diem! Dal L’attimo fuggente, il film con l’indimenticabile Robin Williams, è diventato un inno per i giovani. Per cui, quale leitmotiv potrebbe essere migliore per la 45 ^ edizione del Giffoni Film Festival, la storica rassegna cinematografica creata da Claudio Gubitosi in cui il cinema per i giovanissimi è in primissimo piano con le sei giurie provenienti da tutto il mondo composte da bambini e ragazzi che vanno dai 3 ai diciotto anni.

Ma il Festival di Giffoni va ben oltre le proiezioni e i corti internazionali, con gli anni è diventata un contenitore di esperienze che formano e indirizzano i ragazzi verso il loro futuro facendo scoprire nuove dimensioni: infatti sempre più numerosi sono i workshop sulla scrittura, l’editoria, la produzione nel cinema e negli ultimi due anni sono diventati una costante laboratori cooking come quello di quest’anno sul cake design.

Ma la prerogativa più forte del Giffoni Film Festival restano gli incontri tra i ragazzi e i grandi protagonisti del cinema , della cultura e della musica internazionali e nostrani: sono confronti diretti e accoglienti tra i piccoli e gli adolescenti con i loro idoli. Quest’anno i ragazzi hanno incontrato Fabio De Luigi, Malika Ayane, Lillo & Greg, Edoardo Leo, il regista e sceneggiatore Ivan Cotroneo che presenta il giovane cast del suo ultimo film ancora in fase di lavorazione Un bacio.

Ma gli incontri che per Giffoni 2015 fanno e hanno fatto scalpitare i ragazzi sono con gli attesissimi Orlando Bloom, Mark Ruffalo e Martin Freeman, tre degli interpreti delle saghe più famose e acclamate: Il Signore degli Anelli, i Pirati dei Caraibi, The Avengers e Hobbit.

Il Giffoni Film Festival fa pensare ha una bella tavola imbandita con tanti piatti preparati con tanti aromi particolari e diversi che esaltano il palato come non mai.

Volete sapere quale pietanza potrebbe essere e le cose sorprendenti che stanno accadendo al Festival?

Bene, cliccate qui per ascoltare e vedere...

A.F.