-->

Cultura&Spettacolo
Strumenti

 

La conferenza stampa della nuova edizione del programma è stata allegra e scoppiettante, svoltasi in uno studio televisivo tutto rinnovato. Conti e i suoi amici faranno una grande e dal piccolo schermo accompagneranno le nostre cene tutti i venerdì in prima serata su Rai Uno, fino al 20 novembre prossimo.

Per questa edizione nuovi arrivi nella giuria: Gigi Proietti si unisce ai veterani Loretta Goggi e Claudio Lippi. Non mancano i graditi ritorni come il “ciclone” Gabriele Cirilli, che in questa edizione avrà una doppia “Mission Impossible” da affrontare in ogni puntata: oltre ad un’imitazione “impossibile”, infatti, Cirilli dovrà anche trovare un partner per dare vita ad un vero e proprio duetto (o terzetto o quartetto...).

I concorrenti della quinta edizione, sono 12, e sono: Francesco Cicchella, Cosima Coppola, Elena Di Cioccio, Laura Freddi, Sergio Friscia, Max Giusti, Bianca Guaccero, Massimo Lopez, Giulia Luzi, Walter Nudo, Savino Zaba e Karima, cantante lanciata da Amici.

 

 

Karima, come hai scelto di partecipare a Tale e Quale show?

C’è stato un invito che mi è stato fatto e a cui non ho potuto dire di no, che ho elaborato e a cui ho pensato molto perché comunque da cantante non è facile cimentarsi in altri cantanti, perché è un attimo perdere l’equilibrio e cadere nel proprio modo di essere e cantare.

Tu da cantante però parti avvantaggiata… Sei d’accordo?

Parto avvantaggiata in parte, è un’ottica, però è molto più difficile per un cantante doversi cimentare in altri cantanti, doversi completamente spogliare dei propri vestiti… Si, l’intonazione c’è, ma poi bisogna fare tutt’altro, perciò è difficile riuscire a non cadere e non essere fedeli a se stessi. La natura segue il canto, invece per imitare devi essere rigoroso per entrare in un altro personaggio. Inoltre, non ho mai imitato nessuno. Quando mi hanno detto “Vieni e fai un provino” ho subito pensato: “ Chi porto?”. Allora, mi sono venuti in mente degli artisti che poi farò nel corso della trasmissione ma non posso dirvi altro.

Molti tuoi colleghi pensano che vincerai, tu chi prevedi come possibile vincitore?

Ah si, lo pensano? Allora vuol dire che non mi voteranno mai… Io chi prevedo? Noi non abbiamo visto ancora nessuno, per cui so solo chi imitano ma non so come li interpretano, non li ho mai sentiti cantare e non lo so, però a impatto così mi ispira molto Massimo Lopez.

 

Roberta Mazzacane