-->

Eventi
Strumenti

Le erbe raccolte in questa notte hanno un potere particolare, sono in grado di scacciare ogni malattia e tutte le loro caratteristiche e proprietà sono esaltate e al massimo. Quelle più note da raccogliere in questa notte sono: l’iperico detto anche erba di S. Giovanni; l’artemisia chiamata anche assenzio e dedicata a Diana-Artemide; la verbena protettiva e il ribes rosso che proteggeva dai malefici. Erano anche ricercate: Vischio, Sambuco, Aglio, Cipolla, Lavanda, Mentuccia, Biancospino, Corbezzolo, Ruta e Rosmarino. Con alcune di queste era possibile fare “l’acqua di San Giovanni”: si prendevano foglie e fiori di lavanda, iperico, mentuccia, ruta e rosmarino e si mettevano in un bacile colmo d’acqua che si lasciava per tutta la nottata fuori casa. Alla mattina successiva le donne ci si lavavano per aumentare la bellezza e preservarsi dalle malattie. Altre erbe, davano origine ad altri tipi di acqua di S. Giovanni, che servivano comunque sempre contro il malocchio, la malasorte e le malattie, di adulti e bambini.

La rugiada raccolta in questa notte ha il potere di purificare e preservare dalle malattie. Nei campi impregnati di rugiada, le donne vi si rotolavano se desideravano avere figli.  Nella notte di San Giovanni si favorivano gli incontri e i fidanzamenti. Un rito propiziatorio diffuso era quello di versare una chiara d’uovo in una bottiglia d’acqua e lasciarla sul davanzale tutta la notte; secondo la forma che prendeva si cercava di pronosticare il futuro, in altri luoghi avviene la fusione del piombo con analoghe proprietà divinatorie.

Ma la notte di San Giovanni resta soprattutto collegata all’albero di noce e ai suoi frutti. È proprio durante questa notte che si devono raccogliere le noci per la preparazione del nocillo, il liquore ottenuto dall’infusione delle noci ancora verdi e immature, nell’alcol. L’utilizzo del mallo di noce come ingrediente per medicinali, o liquori risale a tempi antichissimi. Si racconta che la ricetta sia stata portata in Italia dai francesi, il culto del noce come “albero delle streghe” era di origine druidica e fu esportato dai Britanni, pozioni ritenute magiche si preparavano, infatti, in Bretagna utilizzando noci acerbe.

Per chi sarà a Napoli, nel suggestivo cortile del palazzo del Principe Matteo Conca, nella centralissima Piazza Bellini, il Centro di Alimentazione Consapevole, a mezzanotte, preparerà il famoso liquore secondo la ricetta tradizionale campana, con le noci ancora acerbe e le spezie segrete che si tramandano nelle storie familiari. Precedentemente, dalle ore 20, partirà la visita guidata di Rosi Polcari, alla Napoli esoterica, tra sabba, monaciello, bella ‘mbriana e spiriti delle case. Un percorso fra storia, architettura e mistero. I visitatori faranno tappe dettagliate in tutti i luoghi esoterici di Partenope. La Neapolis greca, San Pietro a Majella, la Chiesa della Pietrasanta, il Purgatorio ad Arco, il Largo del Corpo di Napoli, la chiesa di Sant’Arcangelo a Morfisa, i misteri del Principe di San Severo, nulla sarà trascurato dalla sapiente architetta innamorata della sua città. Ancora ricco il programma della notte magica che vedrà avvicendarsi lo sconvolgente intervento del mentalista Vito Gattullo attraverso le suggestioni di un mondo invisibile che diviene reale aldilà di ogni ragionevole dubbio. Di Chiara Tortorelli e Mariarosaria Riccio sulla vita iniziatica, che, partendo dall’astrologia karmico evolutiva e dai nodi lunari, analizzeranno il cammino dell’esistenza, attraverso la lettura delle carte dei Quattro accordi. E ci saranno ancora, vino, musica, lettura di tarocchi e chiromanzia, aspettando la rivelazione della misteriosa ricetta del Nocillo di San Giovanni. Il Centro di Alimentazione Consapevole, è in costante ricerca di nuovi sapori, storie, insegnamenti al fine di migliorare la salute e contribuire a un sistema alimentare più sano e sostenibile, per essere meno dipendenti da un’economia di consumo e più autosufficienti, portando avanti la convinzione che l’alimentazione sia un modo per trasformare il mondo partendo dai più piccoli sensibilizzando gli adulti. La magica notte di San Giovanni è organizzata da evaluna, Libreria delle Donne e Officine Vonnegut.

Carmen Vicinanza