-->

Eventi
Strumenti

 

 Gli ingredienti per replicare le presenze e il successo ripetutosi in questi anni ci sono tutti e sono stati anche perfezionati dal punto di vista spettacolare e tecnologico: in primo piano, in questo spazio di 1300 metri si disputerà il XIV Campionato mondiale del Pizzaiuolo, precisamente pesso lo Stadio della Pizza alla Rotonda Diaz (le finali si terranno il 1° e il 2 settembre), momento cruciale collegato direttamente all’evento con oltre 500 pizzaiuoli provenienti da ogni parte del mondo, concorrenti per il titolo in diverse specialità (tra cui la pizza classica, quella acrobatica, quella senza glutine fino alla categoria S.T.G., Specialità Tradizionale Garantita), gara pubblica che terminerà con il prestigioso titolo assegnato da una giuria composta da esperti chef, giornalisti del settore e appassionati; ‘My wonderful pizza’, l’inno ufficiale della pizza, una rumba ideata per l’occasione da Raffaele Piscitelli, Gianfranco Caliendo e Giuseppina Pascarella e incentrata sulla vita dei pizzaioli; una folta offerta di eventi, concerti e spettacoli musicali e di cabaret, che si alterneranno sul palco e vedrà la partecipazione inaugurale della Nuova Compagnia di Canto Popolare l’1/9 e tanti altri ospiti d’eccezione, il tutto condito con la buona musica napoletana, il racconto live delle iniziative e una rubrica sulle canzoni a tema pizza offerta da Radio Pizza Village, intrattenimento per tutti i visitatori, spalmato per i sei giorni dalle 18.30 alle 21 con la voce nota di Ida di Martino.

Si aggiunge la nobile iniziativa #pizzaUnesco, la raccolta di firme promossa da Alfonso Pecoraro Scanio per incentivare la petizione mondiale sulla candidatura italiana all’Unesco dell’Arte dei pizzaiuoli napoletani come bene immateriale dell’Umanità dislocata nei 50 stand del NPV (iniziata peraltro durante la scorsa edizione dell’evento) con vari appuntamenti, dibattiti e incontri relativi all’argomento oltre ai collegamenti via skype dal palco centrale con le pizzerie nel mondo impegnate nel medesimo scopo, insieme al contest fotografico ‘Pizza nel Mondo#pizzaUnesco’, riguardanti gli scatti più originali postati su Facebook entro il 5 settembre per vincere un coupon omaggio; oppure la Scuola di Pizza di Casa Rossopomodoro, un ciclo di lezioni per adulti (3 lezioni al giorno) presso l’Area Family con 19 blasonati maestri pizzaiuoli, a propria scelta a seconda dei giorni e degli orari dei corsi fissati, con iscrizione obbligatoria al sito www.lezionidipizza.com, limitata a 16 allievi alla volta dotati di kit e istruiti per la realizzazione dell’impasto e seguiti fino alla fase di cottura, con la clausola di una donazione minima di €10 per beneficenza, da devolvere alla onlus ‘Un cuore per amico’ del prof. Carlo Vosa; sempre qui si trova persino un’area destinata ai bambini con animazione e teatro con lezioni appositamente pensate per la loro formazione con nozioni divertenti sulla storia della pizza. Madrina delle lezioni sarà Lidia Bastianich, chef italoamericana e volto affezionato agli spettatori di Junior Masterchef, la quale battezzerà l’iniziativa partecipando alla lezione inaugurale.

Novità di punta sono invece ‘Pizza Online - Salta la Fila’, sistema di acquisto dei ticket sul web per snellire le attese alle casse e ottenere un voucher con un codice a barre da mostrare direttamente dal proprio smartphone alle casse dedicate per effettuare il ritiro immediato del biglietto d’accesso evitando fastidiose code, con un supplemento di prevendita pari a 1€ rispetto alla tariffa base; in più troviamo l’intero menu gluten free pensato per i celiaci (birra, dolce e gelato) accanto alla pizza realizzata dalla Pizzeria Ricci e gli accordi strategici di partnership con grandi vettori dei trasporti (aereo, crocieristico e ferroviario) per potenziare gli arrivi turistici con sconti e agevolazioni.

Infine restano immutati gli storici sponsor di Molino Caputo, Ferrarelle, Nastro Azzurro, Caffè Kenon e altri e il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, del Comune di Napoli, della Regione Campania, della Provincia di Napoli, ovvia è l’immancabile promozione da parte dell’Associazione Pizzaiuoli Napoletani.

 

Si potranno degustare, quindi, in questa vasta pizzeria a cielo aperto le specialità delle 50 storiche pizzerie aderenti tra Napoli e provincia dalle 18 alle 24 con un menù da 12€ comprensivo di pizza, bibita, dolce napoletano o gelato e caffè.

Ricapitolando: pizza, ingresso e spettacoli gratuiti e mare alle spalle, che altro aspettate a mettervi in fila?

Per tutte le info e i dettagli sul programma consultate la pagina Facebook

 

https://www.facebook.com/NapoliPizzaVillage?fref=ts 

 

e il sito

 

http://www.pizzavillage.it/it/

 

Sabrina Riccio