-->

Eventi
Strumenti

Sono previsti laboratori del gusto e la presenza di agricoltori che espongono i prodotti identitari della propria terra, raccontandoli agli ospiti personalmente, spiegando la storia delle proprie famiglie dedite all’agricoltura tradizionale e sostenibile nel rispetto dell’ambiente. Filiera corta e agricoltura sostenibile, dunque, consentiranno degustazioni di cibi dedicati ai prodotti tipici. Il Tema di questa edizione 2015 nello spazio Osteria Slow Food Note di Gusto è lo Street Food di territorio. Chi non ricorda le meravigliose stampe dei fratelli Alinari con i mangiatori di maccheroni tra le strade della città, oppure la venditrice di caldarroste, di taralli sugna e pepe, e poi le pizze piegate a portafoglio o fritte vendute dalle donne tra i vicoli o sotto gli alti portoni dei palazzi. Così come i variopinti carretti con ‘o per’ e ‘o muss’ conditi con limone e pepe, il brodo di polpo d’inverno, i panini con la ricotta di fuscella ancora calda, i carretti con le granite, ‘o mellone e fuoco (anguria) venduto a fette generose? Camminare mangiando a Napoli e provincia è un piacere e privilegio al quale, da sempre, non si può rinunciare. Pizza, pappacelle, pomodorini del piennolo del Vesuvio, sfogliatella napoletana, tanti i prodotti tipici da degustare ascoltando altrettanta buona musica.

Il calendario eventi è, come sempre, fitto di appuntamenti importanti e imperdibili, all’insegna della musica d’autore.  Sparsi in varie location dislocate lungo tutto il territorio, ville, chiostri, parchi. Luoghi caldi, pregni di materia, storia, tufo e sensazioni magiche. La maggior parte dei concerti è a ingresso gratuito. Suggestivo e toccante è stato il concerto di Maria Pia De Vito con Enrico Rava e Roberto Taufic sul cratere del vulcano. Da non perdere Steve Coleman e, naturalmente, il grande Goran Bregovic nell’anfiteatro romano di Avella, il 13 settembre, data di chiusura della ventesima edizione del Pomigliano Jazz in Campania, apertasi il 29 agosto.

Il famoso cuoco dj Don Pasta seguirà la session di Tullio De Piscopo Jazz Project, ONJ Orchestra Napoletana di Jazz che ospita James Senese il giorno 12 settembre a Pomigliano, nel Parco delle Acque. Don Pasta, all’anagrafe Daniele De Michele è dj, economista, appassionato di gastronomia. Si potrebbe definire un filosofo della buona tavola, cultore della dieta mediterranea, poeta della democrazia, performer dell'anticonformismo, ma anche rumorista sonoro, attore, divulgatore, ricercatore e stimolatore della biodiversità culturale. Questo intrigante personaggio porta in scena musicisti, dischi in vinile, mixer, pentole e ingredienti freschissimi che vengono cucinati sul palco, raccontati e offerti al pubblico. 

Il Pomigliano Jazz in Campania si conferma un interessante connubio di musica e ottimo cibo in splendide location, e, naturalmente, un evento da non perdere.

Il calendario completo su www.pomiglianojazz.com

Carmen Vicinanza