-->

aroundtheFOOD
Strumenti

La pizza fritta napoletana incontra la pizza al forno del Vesuvio il 10 Ottobre alle 19:30 presso la Pizzeria Lucignolo dei Fratelli Prisco in via Argano 1 a Boscotrecase (Na). Protagoniste della serata due giovani pizzerie: 1947 Pizza fritta di Vincenzo Durante con Isabella De Cham e Pizzeria Lucignolo dei Fratelli Giacomo e Giovanni Prisco.

Isabella e Giovanni sono due giovani pizzaioli che già stanno facendo, ognuno per proprio conto, parlare molto bene di sé per le loro pizze. L’evento sarà l’occasione giusta per assaggiarle. La serata partirà con i fritti della tradizione delle due pizzerie, seguiranno quattro assaggi di pizze fritte ed al forno.

Isabella De Cham è una giovane pizzaiola che da un anno lavora presso 1947 Pizza Fritta in Via Pietro Colletta 16, di Vincenzo Durante. Dopo le esperienze presso la pizzeria Oliva – Concettina ai Tre Santi prima ed a La Masardona poi, Isabella ha incontrato per puro caso Vincenzo Durante, che ha aperto la sua pizzeria nel 2014. Nonostante la giovane età, Isabella ha subito dimostrato la sua passione per il mondo della pizza in generale, ma soprattutto della pizza fritta. Vincenzo Durante è la mente di tutto quello che si decide in pizzeria, dove si occupa anche dell’accoglienza in sala.

Giovanni Prisco è un giovane pizzaiolo dalle belle speranze. Appassionato di pizza sin da bambino, ha coltivato negli anni la sua passione. Da circa un anno ha preso le redini in mano della pizzeria di famiglia che si trova a Boscotrecase, nel Parco del Vesuvio. La pizza al forno di Giovanni Prisco nasce da una ricetta messa a punto personalmente, dopo un lungo lavoro di ricerca. Per quanto riguarda gli ingredienti, alla Pizzeria Lucignolo dei Fratelli Prisco si cerca sempre di valorizzare il territorio. Giacomo Prisco si occupa del food&beverage della pizzeria, della gestione della sala, ma è anche bartender. Nel 2015 ha vinto il premio come miglior cocktail afterdinner chiamato Dreaming Sofia Loren, dedicato alla nota attrice. Nello stesso anno ha partecipato al mondiale IBA a Sofia e si è piazzato al terzo posto nella categoria predinner.

L’Oro del Vesuvio mette insieme due elementi partenopei: l’Oro di Napoli, la pizza fritta, ed il Vesuvio, rappresentato dalla pizza al forno. Un’occasione giusta per conoscere ed assaggiare le pizze di due giovani pizzaioli talentuosi.

In abbinamento i vini di Casa Setaro, presentati da Massimo Setaro. E dulcis in fundo, una piacevole sorpresa che vedrà come protagonista la Galamella, una crema spalmabile realizzata dall’azienda Trentaquattro di Dario Meo, interpretata da uno dei due pizzaioli.

L’evento è aperto sia alla stampa che al pubblico, ma è a numero chiuso.

Per info e prenotazioni fino ad esaurimento posti telefonare allo 081 0483448