-->

aroundtheFOOD
Strumenti

Ritorna la regina delle kermesse enogastronomiche irpine. Un appuntamento fisso per i palati fini e per gli amanti del gusto, della cultura e della natura. La 39° edizione della Mostra Mercato del tartufo nero di Bagnoli, organizzata dalla “Pro-Loco” Bagnoli-Laceno, con il patrocinio del Comune di Bagnoli Irpino e in collaborazione con il “Consorzio Turistico Laceno” e con tutte le associazioni presenti sul territorio, prenderà ufficialmente il via, venerdì 21 ottobre 2016 con il primo dei due week end dedicati alla castagna, al tartufo e alle prelibatezze della tradizione culinaria bagnolese.

Il cartellone 2016 è davvero ricco di sorprese: per la prima volta la manifestazione si svolgerà su due weekend. Tantissimi gli eventi organizzati per l’occasione e per soddisfare le esigenze manifestate dai turisti in questi anni.

Le prime caldarroste cotte e distribuite ai visitatori daranno il via a questa 39° edizione. A partire da venerdì  21  fino a domenica al 23 ottobre, Bagnoli si vestirà a festa per celebrare la castagna e il tartufo nero. Sarà un mix di sapori e cucine di una terra di mezzo. Nell'Irpinia s'incontrano i gusti di diverse aree della Campania e di quelle vicine, ma per due weekend la capitale del gusto sarà Bagnoli Irpino. Il sapore della pasta fatta in casa, il profumo dei porcini, l’odore inconfondibile del tartufo, del pecorino Bagnolese  e dei formaggi podolici locali, la faranno da padrona. Immancabili saranno le castagne, simbolo e protagoniste del mese d'ottobre. Tanti saranno gli intrattenimenti per adulti e bambini e tanta musica folcloristica allieterà le serate nelle varie piazzette del paese.

A questa prima tre giorni seguirà il lungo weekend di ottobre, da venerdì 28 ottobre a martedì 1 novembre. Per cinque giorni l'intero centro storico sarà un'esplosione di colori, sapori, musica e tradizione. Centinaia di varietà di piatti si potranno degustare per i vicoli del centro storico. In questa cornice di gusto risalterà il tronco di castagne da guinness dei primati, realizzato dalle massaie bagnolesi e somministrato ai visitatori sabato 29 a partire ore 20.00. Mostre e visite guidate racconteranno e guideranno il visitatore svelando ogni segreto e aneddoto di un paese dalle mille meraviglie. Ancora una volta saranno garantiti i bus-navetta gratuiti che dai parcheggi accompagneranno i visitatori su in paese e gli infopoint in vari punti del paese.

Il Nero di Bagnoli non è soltanto gastronomia, nei due week end, Bagnoli Irpino diventerà “Un Museo di Musei”, saranno allestite tre mostre: la mostra di sculture antiche in legno, nell'ex scuderia del castello (ora chiesa di San Giuseppe), la mostra di quadri nella chiesa di S. Margherita e l’ esposizione di artigianato irpino, curato dall’associazione “A Casa di…”, presso il complesso monumentale di San Domenico. La chiesa di San Domenico ospiterà anche le opere del concorso nazionale “La vacca di fuoco”, realizzato dall’ ass. culturale Palazzo Tenta 39, con oltre trenta partecipanti divisi in categorie. Aperta al pubblico anche la Pinacoteca Comunale, presso il Palazzo della Tenta, dove sarà possibile ammirare le opere dell’artista bagnolese Michele Lenzi, inoltre porte aperte anche per la Collegiata S. Maria Assunta.  

Le novità per questa edizione non finiscono qui, le kermesse autunnali bagnolesi saranno il trampolino di lancio per farsi guidare alla scoperta del Laceno. Sarà possibile salire sulle vette dei Picentini, abbandonarsi tra boschi e sorgenti mentre l'autunno incendia le fronde dei faggi o calarsi alla scoperta delle gole-grotte del Caliendo. Per i meno avventurosi saranno offerte delle visite guidate al centro storico.  Aste, concorsi e premiazioni delle castagne e dei tartufi completeranno il cartellone.

Senza dimenticare presso la Sala Consiliare, nell’ex monastero e chiesa di S. Caterina, convegni e altro.

Tutte le informazioni sono disponibili sulla piattaforma web “Il Nero di Bagnoli”.

La sagra di Bagnoli Irpino trova una rinnovata forza per l'edizione 2016 affondando ancora di più le sue radici nel tessuto sociale, giovandosi dell'intraprendenza delle molteplici associazioni presenti sul territorio e aumentando l'offerta. Bagnoli gioca le sue carte migliori e attende i risultati, sicuri che il popolo dei buongustai premierà questa scommessa.