-->

aroundtheFOOD
Strumenti

 Il 26 gennaio, alle 20.30, al Circolo Posillipo di Napoli, si svolgerà la terza edizione di Un angelo tra le stelle: le performances culinarie di sei grandi maestri della gastronomia campana saranno dedicate al sostegno culturale e sociale dei ragazzi di Nisida.  Il Progetto Abbracci Onlus, in collaborazione con Nati per Leggere e con la Fondazione Pol.i.s.  rivolgerà il ricavato della cena preparata dagli chef stellati all'allestimento di Liber- Aria di Lettura, un centro di lettura permanente all'interno dell'Istituto Penale Minorile di Nisida.

 Le stelle protagoniste della serata del 26 gennaio, una cena allestita per centosessanta persone, sono Peppe Aversa del Ristorante il Buco di Sorrento, Paolo Barrale del Ristorante Marennà Feudi di San Gregorio, Michele Deleo del Ristorante Rossellinis di Palazzo Avino Ravello, Danilo Di Vuolo del Ristorante La Caletta dello Scrajo di Vico Equense, Peppe Guida dell’Antica Osteria Nonna Rosa di Vico Equense e Enzo Piccirillo de La Masardona di Napoli.

Attraverso la convivialità  e lo scambio, i sapori e gli odori, la condivisione del gusto sarà opportunità di recupero sociale. Claudio Zanfagna, presidente del Progetto Abbracci Onlus, ha sottolineato l’importanza del Progetto Liber : “L'idea di poter sostenere con i ricavati della nostra cena la realizzazione di un punto accogliente di libera lettura all'interno del carcere di Nisida ci piace molto, perchè con Liber getteremo semi di conoscenza, di bellezza, di curiosità e di emozione”.

Durante la conferenza stampa del 17 gennaio Paolo Siani, presidente della Fondazione Pol.i.s., e Tiziana Cristiani, referente regionale per Nati per leggere, hanno presentato il progetto: “sarà una cena per centosessanta ospiti, il cui ricavato sarà impiegato integralmente per l’allestimento di LiberAria di Lettura, un punto di lettura all’interno dell’Istituto penale per i minorenni di Nisida, accessibile a tutti i minori ospiti della struttura e alle loro famiglie in visita”. Liber non sarà una semplice biblioteca, ma un luogo di ritrovo dove trascorrere il proprio tempo con le ragazze e i ragazzi dell’isola, dove poter ascoltare una storia letta dalla voce accogliente di una mamma o di uno zio e perdersi tra le pagine di un libro coltivando immaginazione e fantasia.

Educazione ai sentimenti, condivisione della sensibilità nella relazione e nello scambio. Questi i principali obiettivi di un progetto che, giunto alla sua terza edizione, avvicina i minori di Nisida al recupero di opportunità di sviluppo  di formazione.

In tre anni Progetto Abbracci Onlus ha realizzato opere importanti a Napoli e in Africa: nel novembre 2016 è stata completata la Scuola elementare e media Andrea Zanfagna nel villaggio Lulamba in Tanzania, nella  regione di Shenanigan.

 

Elèna Lucariello