aroundtheFOOD
Strumenti

Torna la festa dedicata all'arte bianca pensata per valorizzare il lavoro dei maestri pizzaioli e dei migliori produttori locali. Organizzata dalla Città di Vico Equense, in collaborazione con l'Associazione “Pizza a Vico”, la manifestazione è in programma il 7, 8 e 9 aprile 2019 dalle ore 19.00 alle 23.30. Sono 26 le pizzerie protagoniste di questa quarta edizione, durante la quale i grandi artigiani dell'impasto proporranno al pubblico le loro specialità, con un occhio di riguardo alle materie prime del territorio. Oggi la pizza è un simbolo conosciuto in tutto il mondo e i maestri pizzaioli di Vico hanno contribuito a scrivere una pagina indelebile della storia di questo alimento. 

La quarta edizione di Pizza a Vico  ha l'obiettivo di valorizzare una peculiarità gastronomica del territorio facendo nel contempo conoscere e apprezzare le bellezze del luogo e, perché no, le sue altre prelibatezze. 

NOVITÀ 

Tra le novità dell’edizione 2019 il "trenino del gusto", in programma per domenica 7 aprile. Si tratta di un tour enogastronomico tra le bellezze paesaggistiche delle borgate, arricchito dalla degustazione di prodotti locali. Invece, lunedì 8 e martedì 9 andrà in scena il primo trofeo Luigi Dell'Amura, intitolato allo storico fondatore della “Pizza a Metro”. I pizzaioli che si iscriveranno potranno contendersi sei posti al Campionato Mondiale del Pizzaiuolo 2019 attraverso un contest dedicato alla pizza vicana, che li vedrà impegnati nell'infornare la tradizionale Margherita e una pizza "creativa".  In occasione dei tre giorni dedicati alla pizza, saranno aperti i principali siti turistici cittadini quali il Museo Asturi (MAAAM), l’Antiquarium “Silio Italico”, il Museo del cinema e del territorio della Penisola Sorrentina, l'Arciconfraternita dell'Assunta, la Chiesa della Santissima Annunziata e la Chiesa di Punta Mare. 

ORGOGLIO E GUSTO
 
Chi raggiungerà il centro di Vico Equense da domenica 7 a martedì 9 aprile sarà accolto da 26 pizzerie locali pronte a sfornare le loro specialità ogni sera dalle 19 alle 23.30. L'evento nascerà in piazza Giancarlo Siani, poi si dipanerà attraverso Corso Filangieri, via Roma, Corso Umberto I, via Vescovado, Largo dei Tigli. "Sono orgoglioso di questa manifestazione - spiega il sindaco Andrea Buonocore - perché la pizza rappresenta il simbolo del nostro territorio in giro per il mondo. Un evento di questo genere può permettere alla città ed ai pizzaioli di far ulteriormente brillare le nostre bellezze e la loro arte". Inoltre, come nelle passate edizioni, Pizza a Vico sarà una preziosa occasione di crescita per molti giovani dell'istituto alberghiero di Vico Equense: "La partecipazione di tanti ragazzi - conclude il primo cittadino - contribuisce al loro percorso professionale ma anche a farli sentire indissolubilmente legati a Vico ed alla pizza".

LE PIZZERIE

Le pizzerie protagoniste di questa nuova edizione sono: Al Buco, Al Solito Posto, Cerasè, il Covo del Buongustaio, Cuore di Pizza, da Cardone, da Franco, da Gighetto, da Giovanni, Frate Cosimo, il Casale del Golfo, il Cavallino (Gluten free), la Piazzetta, l’Angolo, l’Isola, Ma che bontà, Momenti di Gusto, Mordi e Fuggi, Oasi Saltimbocca, Pizza a Metro, Pizza Taxi, Saporì, Terra Mia, Tigabelas, Titos e Torre Ferano. 

BENEFICENZA 

Come sempre, verranno finanziati con parte dell'incasso alcuni progetti benefici. Del resto, nel corso degli anni Pizza a Vico ha contribuito all'acquisto del nuovo ecografo dell'ospedale di Vico, alla pitturazione della Cattedrale S.S. Annunziata, al progetto "spiaggia superabile", all'acquisto di una carrozzina per un disabile di Moiano e a tutta una serie di altre iniziative. 

TICKET

Coloro che parteciperanno alla quarta edizione di Pizza a Vico godranno di un menù ricco ed intrigante: acquistando un biglietto al costo di dieci euro si avrà infatti diritto a tre tranci di Margherita, due tranci di pizza speciale (ciascun pizzaiolo ne ha creata una per l'evento), una bottiglia d'acqua piccola ed una bibita a scelta tra birra e coca cola. Gli utili della manifestazione saranno devoluti per scopi benefici e per lo sviluppo di servizi turistici e promozione territoriale. 
Non mancheranno anche quest'anno momenti d’intrattenimento musicale e animazione ed inoltre alcuni portoni del centro storico ospiteranno le opere di numerosi artisti vicani. Nel solco della tradizione, poi, la creazione delle palme di confetti - tipiche della Costiera - in vista dell'avvicinarsi delle festività di Pasqua. Protagonista pure l'artigianato locale attraverso la lavorazione ed esposizione delle ceramiche.

 

Per ulteriori info è possibile consultare il sito internet dell'evento: www.pizzaavico.it
Per restare connessi con la manifestazione basterà seguire i profili Facebook ed Instagram di Pizza a Vico.