-->

News
Strumenti

Lunedì 24 ottobre alle 19.00 Pietro Parisi presenterà il suo primo libro edito da Marotta&Cafiero: non il solito libro di cucina, ma un omaggio al lavoro semplice e antico del contadino, un omaggio alla terra di Palma Campania, culla di origine di Parisi, e ai prodotti buoni che ne derivano.

Un incontro atteso soprattutto dopo la notizia che nelle ultime ore è circolata su tutti gli organi di stampa legata alla sua lotta contro il racket. Un NO forte quello di Parisi alla camorra, che con coraggio si è opposto all'ennesimo tentativo di estorsione. La scena sembra quella di un film o di una fiction: un ragazzo si presenta allo chef già allievo di Gualtiero Marchesi pretendo denaro per "preservare" il suo ristorante Era Ora a Palma Campania. Risposta di Parisi: << Ma chi sei, che vuoi, chi ti conosce. Vattene>>. Il ragazzo lascia il locale minacciando.

<< Era uno dei tanti che dalle mie parti hanno la camorra come modello e come aspirazione. Perciò ritengo Gomorra un esempio negativo. Perché fa credere a ragazzi come questo che si possa fare soldi senza lavorare, senza fatica. E se gli avessi dato dei soldi avrei alimentato quest’idea >>. Parole severe quelle del cuoco contadino, come lui ama definirsi, che non vuole accendere una delle tante polemiche sterili che sono circolate dietro la messa in onda della celebre fiction, ma che, piuttosto, solleva un quesito concreto senza appellarsi a sofismi dell'ultima ora.

Dietro la battaglia contro la delinquenza che Parisi come tanti persegue invitando anche alla denuncia, c'è sempre l'amore per la sua cucina che sempre di più è sempre più conosciuta e apprezzata e che non conosce limiti di distribuzione. Infatti, per tutto il mese di ottobre saranno in vendita e degustazione al bar di Tradizione Italiana all’aeroporto internazionale di Napoli  i celebri boccaccielli, cinque ricette della tradizione napoletana racchiuse in barattoli di vetro e cotti al vapore. Il Gambero Rosso li ha eletti miglior street food da chef nella guida tematica edizione 2017 ma il suo ideatore si è ispirato alla dispensa di sua nonna e all’esigenza di fare scorte per l’inverno. In aeroporto sarà possibile degustare le ricette più tradizionali, dalla parmigiana di melanzane alle zuppe di legumi veg e una proposta di cinque panini ispirati ai cinque sensi.

In Pietro Parisi. Un cuoco contadino, i volti della sua terra, lo chef figlio di contadini racconta i volti dei suoi fornitori: piccoli  agricoltori e artigiani che gli assicurano ogni giorno le produzioni migliori.  

In questo modo personalissimo, Pietro racconta il territorio, le tradizioni contadine del suo popolo malgrado l’avanzata di cemento e mode contemporanee. E racconta la ricchezza agro alimentare della Campania, di questo fazzoletto di terra compreso tra il Vesuvio e gli appennini dell’Irpinia, l’agro Nolano e l’agro Nocerino Sarnese.

Completano il libro una serie di ricette semplici e di antica tradizione.

INFO

Pietro Parisi. Un cuoco contadino, i volti della sua terra.

Marotta&Cafiero Editori

Pagine 112. Prezzo: 20 euro

Contributi di Corrado Formigli e Elsa Di Gati

Foto di Vittorio Guida

 

 A. F.