-->

News
Strumenti

Ha le fattezze di una mela dorata e, non a caso, è stata battezzata Tentazione di Eva. Si tratta di un dolce a semisfera, adagiato su una pasta frolla realizzata con parte di farina integrale, parte 00, e indovinate un po’? Con la farina ottenuta dalla buccia della mela, essiccata e tritata fino a renderla impalpabile.

Perché Paolo Sacchetti, associato storico dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani, che di Tentazione di Eva è l’autore, è cresciuto in una famiglia contadina, nella quale ogni frutto della terra era apprezzato ed esaltato in tutte le sue potenzialità. Così, nel creare il nuovo dolce con le mele (chiamate “tedesche”) coltivate nei meleti di Castelnuovo di Val di Cecina e delle sue tre frazioni, in provincia di Pisa,  il maestro pasticcere non ci ha pensato due volte, racconta sorridendo nel suo laboratorio del Caffè –Pasticceria Nuovo Mondo, nel centro di Prato:  “Da subito ho deciso che avrei utilizzato l’intero frutto, compresa la buccia.”                                                          

Al suo interno questa dolce tentazione ha elementi fluidi e croccanti: caramello, bavarese alla vaniglia e mela a pezzetti. Un alternarsi di consistenze, un compensarsi tra l’acidità della mela e la dolcezza e la cremosità della panna. Una vera e propria tentazione, non solo per Eva, ma per tutti.