-->

News
Strumenti

È stata presentata da qualche settimana ed è disponibile su App Store per i dispositivi Apple e su Google Play Store per i dispositivi mobili Ios e Android. Si chiama Nuna, “Navigatore Nutrizionale” e promette di aiutare gli utenti su cosa mettere nel carrello quando si va al supermercato. Il tutto in maniera rigorosa e secondo i dettami della dieta mediterranea, patrimonio mondiale dell’umanità.

nunaIl progetto, che vanta ben cinque anni di ricerca, è stato ideato da Alessandro Casini, professore associato di Gastroenterologia e nutrizione umana presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica dell’Università di Firenze e da Alessandro Tozzi, dirigente medico di Gastroenterologia dell’Asl 11 di Empoli, fondatori di Nunacode srl, spin off accademico dell’Università di Firenze e funziona con un algoritmo che riesce a raccogliere ed elaborare numerose informazioni e formulare delle indicazioni utili a scegliere gli alimenti più sani.

Non solo. Nuna infatti, non indica semplicemente il valore nutrizionale di un singolo alimento ma stabilisce questo valore in base alle necessità del consumatore, al suo stile di vita, al suo nucleo familiare e anche in base ai precedenti acquisti.  In questo modo si potrà ottenere una vera e propria lista della spesa secondo le singole esigenze. Un semaforo, con i classici colori verde giallo e rosso, segnalerà se quel determinato prodotto potrà essere acquistato. Ma è la somma che fa il totale, direbbe qualcuno. Ad esempio, i dolci di partenza hanno il giallo, ma se  vengono acquistati in eccesso, fanno accendere il semaforo rosso. Tuttavia, l’App, sensibile a tutta la nostra spesa, tenderà a riportare i dolci sul giallo se questi vengono integrati con verdura o pesce.

Mai più senza? A voi la scelta.

Annarita Costagliola