-->

News
Strumenti


In questo periodo natalizio è facile imbattersi in problematiche riguardo le compere in rete. Basti pensare che da uno studio di Mdc e Frodialimentari.it è emerso che più della metà dei siti online (ben il 51%) non rispetta il Reg. 1169 in materia di etichettatura. Andando a spulciare sull’apposito sito (http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=uriserv%3Aco0019), per essere in regola ogni alimento deve riportare queste indicazioni obbligatorie:

la denominazione;

l’elenco degli ingredienti. Tutti gli ingredienti presenti sotto forma di nanomateriali ingegnerizzati devono essere chiaramente indicati nell’elenco di ingredienti e il loro nome deve essere seguito dal termine nano tra parentesi;

le sostanze che provocano allergie o intolleranze (arachidi, latte, senape, pesce, cereali contenenti glutine, ecc.);

la quantità di taluni ingredienti o categorie di ingredienti;

la quantità netta dell’alimento;

il termine minimo di conservazione o la data di scadenza;

le condizioni particolari di conservazione e/o le condizioni d’impiego;

il nome o la ragione sociale e l’indirizzo dell’operatore o dell’importatore;

il paese d’origine o il luogo di provenienza per taluni tipi di carne, il latte o quando la sua omissione potrebbe indurre il consumatore in errore;

le istruzioni per l’uso, per i casi in cui la loro omissione renderebbe difficile un uso adeguato dell’alimento;

per le bevande che contengono più di 1,2 % di alcol in volume, il titolo alcolometrico volumico effettivo;

una dichiarazione nutrizionale.

 

 

Disperdersi in questa selva oscura è molto più semplice di come si pensi. Ecco allora dei validi consigli per evitare spiacevoli sorprese e navigare sicuri con carta di credito alla mano

1) Leggete bene descrizione ed etichetta. Non è raro imbattersi in prodotti diversi (e spesso peggiori) di quelli che desideriamo. Questo potrebbe avere tra le altre cose avere dei risvolti drammatici nel caso si è allergici a qualche sostanza, quindi occhio!

2) Accertatevi dell’identità del venditore. Cercate di andare “a colpo sicuro” prediligendo siti o pagine che presentano feedback positivi. Accertatevi inoltre che il venditore sia facilmente rintracciabile tramite email e soprattutto contatto telefonico

3) I vostri dati contano. Rilasciate solo i dati strettamente necessari per la transazione, e verificate sia presente una informativa sulla privacy. Contrattate solo con siti il cui indirizzo inizi con “https” e con il simbolo del lucchetto affianco.

4) Il risparmio è la priorità. Non fermatevi al primo sito che vi vende ciò che cercate. Navigate bene nel web comparando i prezzi e tenendo in conto che molto spesso il numeretto riportato non tiene conto delle spese di spedizione. Attenzione infine ai dazi doganali nel caso acquistaste da paesi molto lontani.

 

Sperando che tutto questo possa servirvi, vi auguriamo buone feste!

Massimiliano Guadagno