-->

Essere e benessere
Strumenti

 

L’errore, se così può essere chiamato, spesso è delle mamme che spingono i loro figli a iper-alimentarsi concedendo loro le più svariate merendine presenti sul mercato, cibi industriali pieni di coloranti e zuccheri che non sono il nutrimento migliore per un bambino. Ne sa qualcosa Marco Bianchi, divulgatore scientifico e ricercatore presso la Fondazione del Prof. Umberto Veronesi.

Questo ragazzo di soli 34 anni, ha unito il lavoro di tecnico biochimico alla sua più grande passione, quella per il cibo, scrivendo libri, organizzando eventi come Bimbi in cucina e improvvisandosi presentatore di programmi televisivi, volti a sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema dell’obesità. Ne è un esempio, il programma Tesoro, salviamo i ragazzi! condotto da Bianchi su FoxLife.

Tesoro, salviamo i ragazzi! È stato pensato proprio per cambiare le abitudini alimentari di 10 famiglie e dei loro rispettivi figli, tutti sottoposti al giudizio di un team di psicologi e nutrizionisti del CDI - Centro Diagnostico Italiano. Lo scopo del programma, diventato poi anche un libro, è quello d’insegnare ai genitori, e di riflesso anche ai loro bambini, quali regole osservare per mangiare bene utilizzando prodotti sani e porzioni equilibrate. Nel libro sono inoltre presenti molte ricette semplici e veloci che anche le mamme più indaffarate possono preparare con l’aiuto dei loro piccoli. Tra tutte, quella che ha riscosso maggiore successo, come ha affermato qualche settimana fa Marco Bianchi durante il programma radiofonico RTL 102.5, è la crostata di Cappuccetto Rosso, dove farina integrale, zucchero di canna, olio di semi e marmellata senza zuccheri aggiunti, sono gli ingredienti principali.

Per il cuoco-scienziato, che inoltre collabora da anni con l’istituto FIRC - Fondazione Italiana per la ricerca sul cancro nella prevenzione di malattie dovute a un cattivo stile di vita, è importante dare delle delucidazioni chiare sulla parola integrale, la quale deriva da integro, cioè completo. Ossia un cibo sano, che fa bene.

Sarebbe necessario che tutti, indipendentemente dall’età, prediligessimo alimenti poveri di grassi animali, consumare molta frutta e verdura e bere tanta acqua.

La giusta alternativa alle caloriche merendine potrebbe essere un gustoso spuntino pomeridiano: una colorata macedonia fatta con frutta fresca di stagione. Niente di più veloce da preparare.

 Questo sarebbe anche un modo per spiegare ai più che il gusto è uno dei nostri cinque sensi e, come tale, va allenato correttamente, giorno dopo giorno, facendo attenzione a ciò che viene ingerito e alla qualità degli alimenti che si acquistano. Del resto, mangiar bene vuol dire vivere bene e in salute.

Paola Cotugno