-->

Essere e benessere
Strumenti

Attenzione, non sto parlando di dieta, quella la lascio al buon senso, sto cercando di spiegare che con un semplice frutto ma anche con del buon cioccolato si possono raggiungere dei miglioramenti strepitosi per ogni tipo di malessere. Sono convinto, infatti, che disturbi più comuni come febbre, mal di testa, cattiva circolazione sanguigna, pressione arteriosa, allergia, ansia, stress, stipsi, irritazioni urinarie, prostatiti e molto altro ancora, possano guarire completamente con una giusta alimentazione”.

“La costanza è alla base di tutto. Curarsi con gli alimenti richiede sicuramente uno sforzo maggiore e nella maggior parte dei casi un tempo maggiore. Ma non è meglio aspettare qualche giorno in più per curare un’infiammazione alle vie urinarie o una prostatite bevendo magari un decotto di sedano (400 gr in 1 litro d’acqua), invece di prendere antibiotici o antinfiammatori? Certo se poi è un caso grave allora facciamoci aiutare da
un medico. Mangiare un piatto ricco di calorie o anche un hamburger con patatine fritte
e Coca-Cola non uccide di certo nessuno se fatto ogni tanto, incredibile ma vero serve anche al nostro organismo come allenamento. Per esempio se la nostra alimentazione è basata solamente su frutta, verdura, riso in bianco e acqua naturale, è da considerarsi un’alimentazione “perfetta” e stiamo facendo la cosa giusta, ma dovremmo farlo per tutta la vita! Se un giorno qualsiasi, magari dopo qualche mese con un’alimentazione così “perfetta”, si decide di mangiare un cibo fritto o magari della carne, si rischia di mandare in tilt il nostro organismo, ormai non più abituato a digerire sostanze più impegnative. Di norma, quindi, è necessario mangiare di tutto, facendo attenzione a non esagerare nei cibi comunemente chiamati “spazzatura” ma a non eliminarli
completamente, ovviamente se non ci sono restrizioni mediche o allergie”.

Come è nata questa idea?
“L'idea nasce nel Ristorante Barolo del Ritz Carlton…da una richesta di Healty Menu per la SPA. Nella SPA si richiedono sempre piatti leggeri ma di gusto. Da chef non credo sia possibile, o almeno non possiamo esprimerci al 100%. Spinto da questa cosa, e provato da questi menu Healty, decisi di abbandonare l'idea di un menu a poche calorie e decisi di preparare un menu curativo. Il successo fu strepitoso! Da qui nasce l'idea di scrivere il libro, La Cucina Curativa, e ci sono voluti più di 2 anni di ricerche. Nel libro parlo in generale di come utilizzare il cibo per curarsi, in più mi soffermo nei primi capitoli sui benefici del cibo e come sono arrivato a questa teoria di usare il cibo per curarsi. Dopodichè comincia l'elenco di tutti gli alimenti commestibili al mondo, con le loro
proprietà curative. Infine c’è il ricettario…con oltre 130 ricette diverse, dedicate a prevenire e contrastare patologie come allergia, ansia, stress, cellulite, problemi digestivi, gastrite".

"Dopo l’uscita del libro ho deciso di dedicarmi ad un’ Applicazione: CURATIVE CHEF. Molto più semplice e veloce da usare, ma soprattutto sempre a portata di mano. La App è ricca di informazioni sugli alimenti e le loro proprietà curative; con una sezione dedicata alle ricette. Ci sono più di 800 immagini, 21 categorie, 33 patologie comuni da curare attraverso il cibo”.

Ha avuto una risposta positiva da parte del pubblico?
“Molta, ogni giorno ricevo e-mail da persone che hanno comprato il libro o la App per avere delle ricette personalizzate. E' un lavorone ma mi rende felice. Hanno scritto su di me parecchi siti famosi, come ispazio, ipaddisti, iphonari e molti altri. Non avendo potuto investire in una campagna pubblicitaria di grande livello e avendo una casa editrice non tra le più famose, e' molto difficile emergere!!!”.

Il tuo cavallo di battaglia?
In cucina? Lo spaghetto al Pomodoro! Facile ma difficile allo stesso tempo! Molto molto criticabile, chi non ha mai mangiato uno spaghetto al pomodoro? Proprio per questo deve essere fatto a regola d'arte. Scegliere i pomodori giusti, l'olio di oliva per cucinare e quello extra per dare sapore a piatto ultimato. Il basilico freschissimo, e la pasta fatta rigorosamente a mano”.

Una ricetta in qualche riga...
“Ricetta contro l'ansia, la patologia del millennio!
50 grammi di germe di grano, 1 banana, miele ( possibilmente biancospino),100ml latte fresco. Ammorbidire i germogli in acqua per qualche ora e farli bollire in 200 gr di acqua , una volta cotti scolarli, freddarli e aggiungerli in un contenitore con tutti gli altri ingredienti. Frullare. Aggiungere del ghiaccio a piacimento”.

Valeria Vanacore