-->

Essere e benessere
Strumenti

Quando siamo colpiti dai morsi della fame è facile individuare in biscotti, patatine, cioccolato e simili l’oggetto delle nostre ”fameliche fantasie”. Ma per chi intende perdere peso o seguire uno stile di vita sano sarà utile sapere che ci sono alcuni cibi la cui consumazione permette di bruciare più calorie di quante effettivamente ne contengano, come, tra gli altri, sedano, cetrioli, papaya o asparagi.

Le calorie contenute in questi cibi, infatti, sono per il corpo più difficili da scomporre ed elaborare, in altre parole il corpo deve lavorare più duramente per assorbirle, fatto che conferisce a tali alimenti un grosso vantaggio naturale nella loro capacità di bruciare grassi.

Facciamo un esempio:

Un certo dessert di 400 calorie potrebbe richiedere solo 150 calorie per essere digerito, da cui risulta che le calorie assorbite effettivamente dall’organismo e aggiunte al nostro grasso corporeo saranno 250. Secondo questa teoria se invece si assumono 100 calorie di un cibo che ne richiede 150 per essere digerito, se ne bruciano altre 50 semplicemente durante la sua consumazione. Le calorie acquisite vanno quindi in negativo, motivo per cui tali cibi vengono definiti “Negative Calorie Foods”.

 

Ma quali sono questi cibi e che qualità hanno?

 

 

  1. Cetrioli

100 gr di cetrioli contengono solo 16 calorie. Sono composti per lo più d’acqua e sono ricchi di vitamina C, oltre ad avere grandi capacità antinfiammatorie. L’acido ascorbico e quello caffeico contenuti in questo alimento aiutano a prevenire la ritenzione idrica. 

  1. Asparagi

100 gr di asparagi contengono 20 calorie. Oltre ad essere depurativi – contengono infatti nutrienti diuretici che aiutano ad eliminare le tossine – consumare asparagi può anche facilitare l’aumento del tasso metabolico, ossia l’ energia necessaria all’organismo per mantenere le  proprie funzioni vitali, come ad esempio il flusso sanguigno, la respirazione ecc.. Sono inoltre antiossidanti e antinfiammatori, oltre che ricchi di acido folico, e quindi ideali durante la gravidanza, in quanto tale sostanza aiuta a prevenire alcune gravi patologie del feto.

  1. Cavolfiore

100 gr di cavolo contengono 25 calorie. Non contiene grassi ed è ricco di vitamina C, K – che interviene in numerose funzioni come la protezione delle ossa, la prevenzione contro la calcificazione delle arterie, la coagulazione del sangue e regolazione della risposta infiammatoria - e fibra.

  1. Sedano

100 gr di sedano contengono 16 calorie, motivo per cui è alla base di molte diete. Basti pensare che circa il 75% del suo gambo è fatto di acqua, mentre l’altro 25% di fibra. Considerato il suo alto apporto di sodio e potassio è inoltre consigliato dopo lo sport.

  1. Carne magra

100 gr di maiale magro contengono 145 calorie, 100 gr di tacchino 144, 100 gr di petto di pollo 172.

Sono eccellenti risorse di proteine, che permettono al sistema digestivo di lavorare più alacremente aumentando il tasso metabolico a riposo e di conseguenza bruciando più calorie. Allo stesso tempo un pasto maggiormente ricco di proteine rende più sazi di altri ricchi di carboidrati.

  1. Pomodori

100 gr di pomodori contengono 18 calorie. Gustosi, ricchi di vitamina C e ricchi di licopene – idrocarburo appartenente al gruppo dei carotenoidi dalle forti qualità antiossidanti – aumentano i loro benefici quando cotti, rendendoli ideali ad esempio per chi soffre di problemi di pressione alta o colesterolo.

  1. Papaya

100 gr di papaya contengono 43 calorie. Come le arance, sono ricche di vitamina C – oltre che la E e la A - ma contengono livelli 15 volte maggiori dell’antiossidante beta criptoxantina, utile ad esempio a ridurre il rischio di poliartrite, infiammazione articolare a carico di più articolazioni contemporaneamente. La fibra contenuta nella papaya è inoltre utile contro la costipazione e per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo.

  1. Peperoncino

100 gr di peperoncino contengono 40 calorie. Quello che lo rende uno dei migliori cibi brucia-calorie è proprio la sensazione di calore che si ha consumandolo. Esso contiene infatti capsaicina, che aumenta il tasso metabolico aiutando a bruciare più calorie. Ecco perché può essere utile aggiungerlo ai propri pasti. Riduce inoltre l’appetito.

  1. Mele
    100 gr di mele contengono 52 calorie. Sono ricche di fibre – soprattutto le verdi, preferibili nelle diete - e aumentano il senso di sazietà.
  1. Caffè
    Quello che per molti è un necessario e insostituibile strumento per affrontare la giornata è totalmente privo calorie, se consumato senza aggiunta di latte o dolcificanti. La caffeina andrebbe però assunta con moderazione poiché il suo eccesso costituisce uno stress per il cuore. Innalza però il tasso metabolico e riduce i crampi della fame modificando i livelli degli ormoni dell’apparato digerente che ci avvertono quando lo stomaco risulta troppo vuoto o pieno.

 

Ma attenzione: è importante ricordare che gli alimenti di cui si è parlato vanno inseriti in una dieta bilanciata e che per soddisfare le esigenze del proprio corpo è necessario focalizzarsi sul maggior apporto nutritivo dei pasti piuttosto che sul loro contenuto calorico. Ridurre drasticamente l’apporto calorico porterebbe solo, infatti, a quegli ingestibili crampi della fame che facilmente sfociano in “voraci raptus” e alla mancanza delle energie necessarie per vivere al meglio le nostre giornate.

 

Micole Imperiali

Salva