-->

Food advisor
Strumenti

Castellano-Le pizze di Luca: si chiama così la neonata pizzeria di Luca Castellano in via dei Pini 25 nella zona di Napoli che fu Colli Ameni e oggi Aminei, l'area verde a nord della città così lontana dallo strepitio del centro, da quella via Colleta dove nel lontano 1923 i bisnonni di Luca fondarono la storica pizzeria Trianon.

In realtà definire neonato un locale storico anche nel nome come Pizzazzà -ricordi musicali dal cha-cha di Giacomo Rondinella alla tarantella dell'indimenticabile Sergio Bruni- è un ossimoro che trova giustificazione soltanto confrontando i menù e le immagini di quel che fu e non è più. Per fortuna, aggiungerei.

Castellano-Le pizze di Luca è una ventata di aria fresca: il locale completamente rinnovato e abbellito dagli scatti sulla pizza napoletana di Luciano Furia, accoglie il cliente con il forno a vista e lo guida attraverso i prodotti dell'eccellenza agroalimentare italiana che arricchiscono le pizze.

Menù essenziale realizzato con la consulenza di Maurizio Cortese-Cortese way: una scelta di pizze per tutti i gusti e la costante attenzione ai prodotti senza però appesantire anche i prezzi che restano popolari. Tra le fritture della tradizione popolare napoletana risalta la montanara con la genovese e la frittatina di pasta di Gragnano realizzata con grande attenzione alla miscela degli ingredienti. Dalla mozzarella di bufala, ai pomodori gialli, passando per tonno e alici di Cetara fino al Jamon de Cerdo Iberico de Bellota, la scelta di pizze accontenta ogni palato. Per i dolci invece spiccano due guest star come il maestro Sabatino Sirica dell'omonima pasticceria di San Giorgio a Cremano e Pina Molitierrno di Vanilla Ice a Caserta, una scelta arguta quella di affidare la chiusura dolce a due esperte mani della pasticceria campana.

Equilibrata la scelta dei vini, tutti campani e con un ricarico adeguato, mentre ottime notizie dal fronte birre tra cui spiccano artigianali nazionali ed eccellenze della tradizione teutonica.

Non resta che andarlo a provare.

L.O.