-->

Food advisor
Strumenti

Pietro Parisi, lo chef contadino di Palma Campania, dal 1 dicembre ha dato il via a una nuova avventura nel suo paese natio, San Gennaro Vesuviano: Le cose buone di Nannina, un'osteria salumeria a prezzi equi e con prodotti del territorio. L'omaggio è a nonna Nannina, che proprio in quei luoghi gli preparava merende genuine. Ed è questo che Parisi vuole riportare in auge: la genuinità dei prodotti di qualità. Perché il buon cibo deve essere alla portata di tutti e non un lusso per pochi.

Nuovo locale , vecchia filosofia. Con l'apertura delle “Cose buone di Nannina” ti confermi chef contadino e portavoce del territorio. Illustraci l'approccio e le novità anche rispetto al tuo ristorante di Palma Campania “Era Ora”.

La novità principale è quella di far sì che il cibo di qualità sia alla portata di tutti. Abbiamo, infatti, menu a pranzo a 8 euro e, a cena, un menu degustazione a 25 euro. Questo a sottolineare che non bisogna per forza spendere cifre eccessive per del buon cibo. La nostra dispensa, inoltre, vuole essere la classica bottega di un tempo, ma all'avanguardia. Pensiamo, infatti, a tutti coloro che non hanno tempo e, spesso, nell'acquisto dei prodotti non badano alla qualità. Da qui l'idea di creare, per la prima volta, una gastronomia a peso. I nostri prodotti cotti infatti, non vengono venduti a porzione, ma a peso. Spaziano dalle verdure al maiale e con un'ampia scelta di piatti pronti a prezzi consapevoli.

Ma la nostra più grande soddisfazione è il grosso successo che stiamo riscuotendo con i più giovani. Grazie alla vicinanza di un istituto scolastico possiamo far sì che anche i giovani si avvicinino al buon cibo, dai cornetti con crema al latte nobile e marmellate ai panini per merenda, tutto esclusivamente farcito con prodotti artigianali e del territorio. E il successo è evidenziato dal fatto che sono gli stessi giovanissimi a “a portare per mano” i genitori alla nostra bottega.

 Da Ducasse a Marchesi, passando per gli Emirati Arabi. Queste esperienze come hanno influenzato il tuo nuovo progetto?

Sicuramente mi hanno influenzato tanto. Soprattutto le ultime esperienze in Giordania. Mi sono reso conto che bisogna far conoscere al meglio la cucina italiana nel mondo. C'è un grosso scimmiottamento dei nostri piatti e questo travisa totalmente tutto quello che c'è di buono della nostra cucina e delle nostre tradizioni. E ho provato a farlo anche con la mia prima pubblicazione, PIETRO PARISI Un cuoco contadino, i volti della sua terra, edita da Marotta&Cafiero: promuovere territorio e tradizione gastronomica, in Italia e all'estero.

 Nel tuo nuovo locale emerge un forte aspetto sociale. Dai prodotti di Libera Terra contro le mafie al caffè Lazzarelle, prodotto dalle detenute della Casa Circondariale di Pozzuoli.

É giusto dare un contributo al nostro territorio e valorizzare persone e realtà che lo rendono possibile. E soprattutto bisogna far sì che prodotti spesso considerati di nicchia possono essere accessibili a tutti. La qualità deve essere per tutti, anche per chi non può permetterselo. E questo è possibile grazie al km zero. Meno chilometri fanno i prodotti e più sono di casa e, di conseguenza, alla portata di tutti. L' 80% dei nostri prodotti è a km zero. E dietro ci sono i volti di chi produce nei nostri territori.

 

Le Cose buone di Nannina

Via Ferrovia, 2 San Gennaro Vesuviano (NA) Tel. 081 18769025

Maria Grazia Addeo