-->

In vino veritas
Strumenti

 

I preziosi manufatti di tabacco sembravano sepolti placidamente nei tabbuti lignei. In realtà erano solo assopiti, maturavano in attesa di essere svegliati dalla fiamma fulgida di un accendino.

Potrebbe essere l’inizio di uno strano romanzo ambientato nella Svizzera benestante di banchieri e faccendieri o una favola psichedelica da tabaccheria o ancora un folle poliziesco lacustre, con spie russe e sparatorie nelle vie del lusso elvetico. 

Nulla di tutto questo.

E’ esattamente quanto accadeva qualche decennio fa nel negozio di tabacchi più prestigioso d’Europa. Zino aveva compreso che i sigari dotati di corpo e miscela di tabacco molto ricca, beneficiano di una maturazione in ambiente controllato, così come un buon vino dotato di struttura si equilibra con il riposo in bottiglia.

I commercianti di tabacco inglesi (Dunhill, J.J. Fox, Sautter  e altri famosi) l’hanno capito molti anni fa: le tabaccherie più prestigiose garantiscono ai clienti sigari affinati per decenni, come il Montecristo N° 4 del 1990, una mareva  (129 mm per 42 di cepo) delle più classiche, fumato in compagnia di Simon Chase  durante il 3°Amicigar Day a Ravello nella splendida cornice di lusso dell’Hotel Caruso.

L’Italia, come spesso accade, arriva in ritardo, complici le leggi e la burocrazia che immobilizzano il Paese e costringono l’impresa e il cittadino a inganni, sotterfugi e scappatoie legali per semplificarsi la vita.

Nelle tabaccherie italiane è di fatto osteggiata la lunga conservazione dei sigari e fino a inizio degli anni ’90 il “parco sigari” era molto limitato, la cultura sigarofila agli albori, quella dei tabaccai pressoché nulla.

Chi ci salva?

Dopo lunga riflessione Diadema Spa ha deciso di investire risorse e spazio nell’affinamento della linea di sigari Aged, per il momento limitata a una maturazione di cinque anni di alcune vitolas de salida tra cui il Montecristo N°3, un corona (142mm per 42 di cepo) trai più classici e fumati al mondo, la cui costanza produttiva è decisamente discutibile. Sarà anche per questo che la degustazione non ha esaltato, ma resta il plauso per l’iniziativa che speriamo si estenda a tempi più lunghi ed altre vitolas, garantendo al futuro fumatore una degna riserva storica.

Le linee Aged sono disponibili e prenotabili presso i tabaccai Habanos Specialist.

Un indirizzo consigliato per il pubblico napoletano di Tarallucci & vin è la tabaccheria Stefanelli di via Terracina 395, dove oltre ad un walk in humidor ben assortito troverete la competenza e simpatia del tabaccaio (aspetto quest’ultimo sempre più raro in un mondo imbellettato come quello dei sigari).

Volete sapere perché è necessario concedere ai sigari il giusto tempo di maturazione?

Continuate a seguirci. Una prima anticipazione nei prossimi giorni nella nostra rubrica Lo sapevi che (in home page a destra) e presto un nuovo articolo in Segnali di fumo! 

Luigi Orlando