-->

In vino veritas
Strumenti

 

Il duo, armato di voce e chitarra, ha rielaborato grandi successi del rock e del pop internazionale, tra ironia e passione per la musica. A far da collante il cocktail dell’estate targato Disaronno, il Sour: succo di limone da mixare al gusto inconfondibile del liquore italiano più bevuto nel mondo.

Francesco-Mandelli-Federico-Russo-Shazami

Facciamo canzoni degli altri – raccontano con ironia Joshua e Sasha Shazami - esistono tante canzoni belle, perché farne altre? Far fatica quando ci sono già canzoni meravigliose ma che non tutti conoscono?

Come un fiume in piena continuano: ”Abbiamo assaggiato il Disaronno Sour, più di uno, e possiamo dire che va giù come il Gatorade! L’accordo che assocerei - improvvisa Mandelli con la sua chitarra - è il La Minore, senti come è sour?” da lì è stato un lungo excursus tra piatti e note musicali. Si è passato dal Mi Minore per gli spaghetti alle vongole, al Do Minore per la pasta alla norma fino al Mi Maggiore, l’accordo più ricco, per il nostrano Babà. Abbiamo dovuto fermarli, avrebbero continuato per ore, passando dal digestivo, fino alla nota della buona notte!

È questo lo spirito dell’aperitivo Disaronno, che dopo il successo milanese e in mezzo mondo sbarca in tutta Italia e fa tappa a Napoli.

Gli appuntamenti successivi con la Disaronno Terrace a Napoli vedranno protagonisti domani 17 giugno la band partenopea JFK & La Sua Bella Bionda, il 24 giugno il djset di Tonisterica, per concludere il 1 luglio con i Posteggiatori Tristi (ore 19).

 

F. M.