-->

In vino veritas
Strumenti

 

Attraverso questo nuovo modo di intendere e versare la birra si vuole cogliere il vero spirito dello street food, espressione di eccellenza del prodotto (food o beverage) e contemporaneamente rispettare la connotazione della classica festa a base di allegria e valori autentici e quindi sembra essere il giusto compromesso tra vintage e moderno.

Come funziona? Pedalando da fermi, la speciale attrezzatura eroga birra da un dispositivo sistemato davanti al manubrio (con le pedalate si controlla l’erogazione), riuscendo a mantenere stabile la temperatura della bevanda. In un settore che necessita di costante aggiornamento come quello dello street food, il progetto di beerETTA ha tutte le carte in regola per poter essere un eccellente esemplare del way of life napoletano perché è agile, maneggevole, adatta alle strade e ai vicoli della città e, pur essendo in una fase embrionale (la commercializzazione infatti inizierà a ottobre), la birra sarà rigorosamente di altissima qualità.

La presentazione di beerETTA è stata accolta, nonostante il gran caldo, tra l’entusiasmo e la gioia dei presenti, giornali, emittenti televisive e big della birra e in più si è gustato la pizza di ‘Johnnypizzaportafoglio’, il food truck creato nel 2012 e premiato dalla Camera di commercio di Napoli in ‘Napoli Eccellente 2013’, altra felice intuizione di Kahn della Corte.

Ancora, quest’ultimo è stato anche al timone del ‘Napoli Strit Food Festival’, kermesse di enorme successo con le sue 70.000 presenze, più di 30 food truck e una varietà di 60 pietanze che ha celebrato lo street food in tutte le sue vesti, incontrando assensi per la sua natura informale ma rispettosa di standards di qualità e servizi molto alti; il motivo per cui funziona è il suo essere la manifestazione più esaustiva della nuova era, proiettata nel futuro ma con lo sguardo sempre rivolto al passato, proprio come dimostrano le pratiche giovanili che abbracciano sempre più spesso questa filosofia di mangiare, basata sulla consapevolezza del buono a prezzi più contenuti.

 

Sabrina Riccio