-->

#milluminodicibo
Strumenti

Sembra un piccolo libro di ricette, dal titolo scritto a mano con la grafia elegante dei nostri nonni, che porta a ricordi di merende e favole della buonanotte. Gli ingredienti sono proprio loro, i nonni, perché ognuno di noi ha il suo e ognuno di loro possiede il suo irripetibile profumo.

Il Nonnario è una dolce guida, che accompagna lievemente attraverso le pieghe del suo fresco formato a fisarmonica in una lettura che quasi per gioco è ricerca del proprio: c’è Nonno Batticuore, Nonna Infornella, Nonno Conleruote, Nonna Dicarta e molti altri.

Le delicate filastrocche di Lorenzo Naia e le simpatiche illustrazioni di Roberta Rossetti edite da Verbavolant edizioni disegnano quel legame che trae la sua forza dal dualismo che presuppone la parola “nonno”. Il nipote è la penna che gioca con le parole, protetto eppur sempre spronato alla scoperta della vita, dipinta così come vissuta dall’esperienza dei nonni.

Nonna Gomitolo è la mia. Quando l’ho trovata tra le pagine l’ho sentita viva, dov’è sempre stata: al centro del cuore.

E la vostra qual è?