-->

#milluminodicibo
Strumenti

Giovedì 21 marzo, alle 18, la sala da tè del Gran Caffè Gambrinus ospiterà la presentazione del libro La spia de Dios, scritto dalle giornaliste Elisabetta Masso e Carla Reschia, e pubblicato da Rogiosi Editore. Insieme alle autrici, interverranno Vittorio Del Tufo, caporedattore del quotidiano Il Mattino; Antonio Corbo, giornalista del quotidiano La Repubblica; Antonino Restino, presidente AZ Investigation. Modera l’incontro la giornalista Elena Scarici. Letture a cura dell’attore Gabriele Vincenzo Casale.

 Il libro è costruito attorno alle memorie, ricordi e retroscena di un investigatore privato, Antonino Restino, fondatore e titolare della AZ Investigation di Napoli, che, nella sua lunga carriera, ha conosciuto, incrociato, e ovviamente spiato, i protagonisti di un’epoca della storia partenopea e nazionale, ma soprattutto il re di Napoli, Diego Armando Maradona, per conto della sua stessa società calcistica e tenendo a bada il suo “conflitto d’interesse” come tifoso del grande calciatore argentino. 

Costruito per flash-back e rimandi, “La spia de Dios” è un racconto agile e divertente, pieno di aneddoti e di incontri simpatici o drammatici, da Massimo Ranieri a Lucky Luciano, da Pupella Maggio a Claudia Koll, ai boss della camorra (e tanti altri).

Un viaggio attraverso i luoghi simbolo della città, dal Pallonetto, luogo di origine dell’umile famiglia Restino, ai Quartieri Spagnoli, sede del loro banchetto di venditori di uova e pollame, a via Santa Lucia, dove Antonino, dopo aver fatto l’attore, il cantante e il presentatore, apre il suo primo ufficio investigativo. E tra un appostamento e un inseguimento, altri luoghi compaiono, con le storie e leggende che li caratterizzano, da Palazzo Donn’Anna a Castel dell’Ovo, alla Colonna Spezzata, facendo emergere tra le pagine le bellezze di Napoli, per l’investigatore città amatissima.