-->

#milluminodicibo
Strumenti

Protagonista una trinità pagana ben assortita: Dona Flor giovane e bellissima bahiana, cuoca sopraffina e amante appassionata; Vadinho, suo primo marito, scatenato ballerino di samba, accanito giocatore, impenitente Don Giovanni e amante appassionato; il dott. Teodoro, suo secondo marito, farmacista, uomo scrupoloso e metodico ma non scevro da passioni. Attorno ai tre  ruotano una moltitudine di personaggi tipici della cultura  e tradizione popolare Bahaiana.

Dona Flor improvvisamente vedova del suo amato Vadinho, colto da malore durante uno scatenato samba carnevalesco, si risposa con Teodoro, ma la sera prima delle nozze, le appare in sogno Vadinho rimproverandola aspramente per il tradimento. Sconvolta dall’apparizione Dona Flor ricorre alla magia trascinandoci in un finale a ritmo di samba che scoprirete solo leggendo.

Il romanzo è una favola scanzonata e divertita ma è anche l’occasione per Amado di celebrare la sua amatissima Bahia, il calore e la passionalità della sua gente, l’umore vitaiolo e festaiolo che l’avvolge e più in generale le tradizioni culturali e religiose, caratterizzate da un diffuso sincretismo ed in particolare da condomblè e riti magici.

Sopra ogni altro aspetto Amado ama raccontare il cibo locale. Ogni parte del romanzo si apre con la divulgazione di un piatto tipico della cucina Bahaiana, ricavato dalle ricette o dalle lezioni della "Scuola di culinaria sapore ed arte" aperta da Dona Flor. Un romanzo intriso di gastronomia in cui tra le varie ricette moqueca gamberi molli ricettaabbiamo scelto la Moqueca di granchi molli, facile da realizzare con ingredienti reperibili anche in Italia. Dona Flor lo definisce "un piatto fine, ricercato, degno della miglior cucina. Chi lo farà, potrà con ragione vantarsi d'essere veramente una cuoca sopraffina. Ma non avendo abilità, meglio non mettercisi: non tutti nascono artisti dei fornelli". E questo spesso è vero.

Ingredienti per 8 persone:

1 tazza di latte di cocco intero

1 tazza di olio di dendè (olio di palma) 

1 Kg di granchi molli.

Per il sugo:

3 spicchi di aglio

sale q.b.

succo di un limone q.b.

coriandolo q.b.

prezzemolo q.b.

erba cipollina

2 cipolle

1/2 tazza di olio evo

1 peperone

500 gr di pomodori.

Per la guarnizione:

4 pomodori

1 cipolla

1 peperone

Preparazione

Preparate in primo luogo la salsa; grattate due cipolle, pestate l’aglio nel mortaio, fate un battuto di prezzemolo, coriandolo, pomodoro, erba cipollina e prezzemolo. Mescolate tutti gli ingredienti con l‘olio evo. Lavate quindi i granchi interi in acqua e limone e tuffateli nella salsa uno ad uno. Riponeteli in una padella versando su ogni granchio la salsa rimasta. Affettate i quattro pomodori, il peperone e la cipolla e metteteli sui granchi.  Coprite e lasciate tutto insaporirsi per due ore. Cuocete in padella a fuoco lento per circa mezzora. Quando i granchi saranno quasi cotti aggiungete il latte di cocco e l’olio di dendè poco prima di toglierli dal fuoco.

Buon viaggio, buona lettura e soprattutto buon appetito con le ricette della rinomata “Scuola di culinaria sapore ed arte “ di Dona Flor.

Vittorio Orlando