-->

#milluminodicibo
Strumenti

 

A chi poi, non è successo di ricevere una dichiarazione, da una persona alticcia magari quella che aspettavate e poi, scoprire che le stesse cose le sta dicendo allo sconosciuto/a che gli è accanto? Quando vi siete arrabbiati, sorridendo speriamo, vi è stato raccontato che è colpa del “nettare degli dei” da sempre cooprotagonista degli eventi.

E', come, se fossimo posseduti da una legge cosmica. Il poeta greco Alceo affermava che il figlio di Zeus e di Semele diede agli uomini il vino per dimenticare i dolori, nella Bibbia il vino è il simbolo dell’Ultima cena di Cristo, insomma non è di certo colpa vostra se ci sono volte in cui il vino diviene un veicolo emozionale, se ci si lascia trasportare, invasi da una sensazione di un salto in uno spazio apparentemente vuoto e nel mentre lo si attraversa con la consapevolezza  che prima o poi si atterrerà, tornate a casa galleggiando, con quella sensazione di leggerezza  e con la speranza  che il cammino vi porti verso un'amnesia.

I più, crolleranno, svegliandosi al mattino con la convinzione che era meglio viver nell’antica Grecia, in assenza di cellulari ed i conseguenti selfie - di certo sarete stati immortalati nel vostro momento migliore -  altri, invece, crederanno di esser la reincarnazione  di Baudelaire  e scriveranno uno status su facebook  che recita così : “chi beve acqua ha un segreto  da nascondere!”.  

Comunque andrà, ci preme ricordarvi che spesso le parole, ubriache che traballano e barcollano vivono una vita credendo di essere sbagliate, allora lasciatele essere ebbre delle vostre emozioni e vi assicuriamo che improvvisamente si accorgeranno della bellezza di esser lette e poi, non dimenticate di brindare all’evento. Con moderazione naturalmente!

Amalia Coletta