-->

Protagonisti
Strumenti

Perché vale la pena vivere? Se anche non doveste trovare una risposta soddisfacente esiste un motivo, unico e incontrovertibile da tenere sempre a mente: ogni tanto il mondo si sveglia e partorisce esseri straordinari, persone capaci di trasmutare quasi alchemicamente la basilare e razionalizzata realtà in qualcosa di assolutamente straordinario. Limitando geograficamente il nostro mirino, diciamo che solo nella nostra amata città possiamo citare un numero sempre troppo poco elevato di queste personalità: da Di Giacomo a Caruso, da Eduardo a Totò, passando per Pino Daniele notiamo un excursus di eccellenza internazionale. Tra queste illustrissime figure non si può non citare Massimo Troisi, probabilmente la napoletanità fatta uomo, uomo che sapeva unire comicità, simpatia e bravura come forse nessun altro.

Ieri ,19 Febbraio, è stata una giornata importante: ha aperto (e in maniera permanente) Casa Troisi all’interno di Villa Bruno, nella sua città natale a San Giorgio a Cremano. All’interno un vero e proprio tempio ricco di oggetti cult: dalla bicicletta de “il Postino”, al divano dove faceva sedere tutti i suoi amici (molti dei quali illustri personaggi), fino a svariate locandine, strumenti musicali, foto e tanto altro.

Vogliamo ricordare Troisi in questi episodio di straordinarietà iniziando ovviamente dal cibo, piccolo frammento di una inestinguibile esistenza