-->

 

 Paolo Virzì sorprende con un thriller dall’umorismo nero, Il Capitale Umano,con Fabrizio Bentivoglio e Fabrizio Gifuni. Corruzione, avidità, speculazione,conflitti generazionali e il ruolo marginale della cultura sono i temi affrontati dal regista livornese che ancora una volta racconta attraverso il cinema l’attuale momento sociale dell’Italia, quella sull’orlo del collasso finanziario, politico e istituzionale. Per la sua undicesima opera Virzì lascia la provincia del centro Italia, con i suoi toni teneri e la sottesa ironia e si trasferisce nella più fredda Brianza, dove i paesaggi e le temperature aiutano a rielaborare un plot ispirato a un sofisticato noir americano, l’omonimo romanzo di Stephen Amidon, dando vita a un thriller dal sarcasmo disperato. 

Leggi tutto: Un film senza cibo è un film senza amore? Ne parliamo con Bentivoglio e Gifuni, protagonisti de Il...

paola-cortellesi-luca-argentero-foto

Quando il cinema italiano fa il botto a Capodanno. E’ il caso di Un boss in salotto la commedia di Luca Miniero che ha come protagonisti Luca Argentero, Paola Cortellesi  e Rocco Papaleo che il 1 gennaio, suo primo giorno di programmazione, ha sbaragliato il box office incassando oltre 1.500.000 euro. Una buona partenza con Miniero che con questo film si prepara a ripetere il successo di Benvenuti al Sud  e di Benvenuti al Nord, in cui c’è di nuovo il confronto culturale tra Nord e Sud raccontando le vicende di una bizzarra famiglia dell’Alto Adige, i perfetti e un po’ ipocriti Coso che devono fare i conti con l’arrivo nella loro casa del fratello di lei un sedicente camorrista  campano.

Leggi tutto: Luca Argentero: da re del box office con Un boss in salotto ad attento e geloso chef

song-e-napule-film

Esce in sala domani il nuovo film dei Manetti Bros "Song’e Napule". Per i fratelli romani, già autori tra gli altri di L’arrivo di Wange  e Piano 17 un’incursione nel cinema di genere con una commedia poliziesca sulla falsa riga degli anni settanta: inseguimenti tra curve e vicoli, scontri a fuoco tra polizia e boss della camorra, ma anche alleggerimento comico tra raccomandazioni all’italiana, effetti digitali, ironia sullo snobismo progressista tra musica colta e quella pop dei neomelodici partenopei.

Leggi tutto: Pizze cicoli e ricotta nella pausa pranzo, altro che cestini da set per il cast di "Song ‘e...

 ti-ricordi-di-me-film

Ho incontrato Edoardo Leo alla proiezione del nuovo film che lo vede come protagonista insieme ad Ambra Angiolini, Ti ricordi di me? regia di Rolando Ravello.

Edoardo interpreta Roberto, Ambra è Bea. I due si incontrano davanti al portone della terapista che li segue entrambi. Lui è un cleptomane che scrive favole surreali che non hanno lieto fine e lei, narcolettica, fa l’insegnante elementare, è legata a un uomo da lungo tempo e ogni volta che una forte emozione cade addormentata oppure ha totali

Leggi tutto: Edoardo Leo e i cestini da set

Finita la cena non ordino mai il dolce ma poi lo assaggio dal suo piattino… ho capito più cose degli uomini da una sacher che da mille discorsi.”  Così ha inizio un interessante viaggio psicologico sulle tipologie umane a tavola.

Leggi tutto: È l’uomo giusto? In Tutta colpa di Freud puoi scoprirlo con un dolce. Claudia Gerini svela la sua...

Altri articoli...