-->

Ricette
Strumenti

La triglia è un pesce molto versatile  e può essere preparata in tanti modi: i più golosi la preferiscono fritta se di piccole dimensioni; se invece si avvicinano e superano i 20 cm allora sono adatte alla livornese col pomodoro o per apprezzarne tutta la bontà, la freschezza e per sentire il profumo e il sapore del mare noi di Tarallucci&Vin le consigliamo al cartoccio, un metodo facile e veloce che riesce a stupire proprio tutti.

Per gustare questo pesce al cartoccio è bene prepararlo qualche minuto prima di servirlo.

Ingredienti per 4 persone

12 triglie grandi 

sale q.b. 

pepe nero q.b.

1 spicchio di aglio rosso di Sulmona

1 limone di Procida

prezzemolo q.b.

 

Procedimento:

adagiare sulla carta alluminio le triglie, disponendole una accanto all’altro alternando testa e coda, condire con un filo d’olio extravergine, un pizzico di sale e una macinatina di pepe nero.  Per arricchire il piatto e renderlo più profumato porre nel ventre dei pesci prezzemolo e una piccola fetta d’aglio senz'anima e una fetta di limone sotto le teste. Successivamente chiudere il cartoccio a mo' di caramella o di pacchetto e adagiare i cartocci in una pentola dal fondo spesso. Cuocere a fuoco lento per un massimo di dieci minuti. Attenzione a non superare i tempi perché le carni delicate possono facilmente asciugarsi e spappolarsi.

Da provare con un Trebbiano d’Abruzzo Dop, fresco e beverino, con semplice passaggio in acciaio come il “La cuvée dell’Abate” di Zaccagnini, in alternativa un Biancolella d'Ischia Dop come il "Frassitelli" di Casa d'Ambra.

 

 

                                                   Floriana Schiano Moriello