-->

Ricette
Strumenti

 

Gli ingredienti per 4 persone:

250 gr. di linguine

½ kg di lupini di mare

15 mazzancolle

200 gr. di tentacoli di calamaro

2 pomodorini Pachino

Zeste di limone q.b.

2 spicchi d’aglio

Prezzemolo tritato q.b.

Mezzo bicchiere di vino bianco

1 peperoncino

5 cucchiai di olio e.v.o.

Sale q.b. 

Il procedimento: in primis fate soffriggere i due spicchi d’aglio interi e il peperoncino nell’olio. Non appena l’aglio si sarà imbiondito, aggiungete i tentacoli di calamaro tagliati a pezzetti e sfumate il tutto con il vino bianco. Una volta evaporato il vino, coprite con un coperchio e cuocete a fiamma media per cinque minuti. Dopodiché, aggiungete le mazzancolle, pulite ma non private della buccia e delle teste (è qui il segreto del sapore!), e far cuocere per qualche minuto. Spegnete la fiamma, sgusciate le mazzancolle e rimettetele in padella insieme ai tentacoli. Schiacciate le teste delle mazzancolle con uno schiacciapatate e aggiungete il sugo ricavato al composto. Fatto?? Rimettete la padella sul fuoco e aggiungete i lupini insieme ai pomodorini spezzettati. Appena i lupini si saranno schiusi, il sugo è pronto! Ricordate però di eliminare l’aglio e di aggiustare di sale. Quindi cuocete le linguine in acqua salata, scolatele qualche minuto prima del termine della cottura e continuate a cuocerle per qualche minuto in padella insieme al sugo, aggiungendo un mestolino di acqua di cottura se necessario. Infine aggiungete la zeste di limone e il prezzemolo tritato. Il gioco è fatto e la “scarpetta” è un obbligo!

Suggerimenti & curiosità: potete arricchire le Linguine all’Orlandina con un cucchiaio di pinoli, il risultato sarà…sorprendente! La zeste di limone è una preparazione a base di buccia di limone sbollentata, lasciata macerare per almeno due ore in un composto di zucchero e poca acqua. Può essere conservata in frigo fino ad una settimana ed è consigliata soprattutto per ricette a base di pesce, ma è ottima anche per i dolci.

Valeria Vanacore