-->

Ricette
Strumenti

 

Autunno uguale fichi!

Oggi vorrei convincervi a sporcarvi le mani in cucina, facendovi venire l’acquolina in bocca con una ricetta semplice ma genuina e gustosa che unisce due affascinanti regioni italiane: le Marche, con una delle tante sue tipicità culinarie, le beccute, dei fragranti biscotti appartenenti alla cultura contadina regionale e l’Umbria, depositaria di arte e soprattutto gusto con i suoi famosi Fichi secchi Girotti, il “dolce frutto specialità di Amelia”, secondo quanto citavano le targhe pubblicitarie installate nelle stazioni ferroviarie italiane già negli anni ‘20, ad opera dell’innovatore titolare della ditta omonima, Antonio Girotti, passata poi in mano al figlio Odoardo e poi a Quirino.

Per la prima specialità occorre voltare lo sguardo verso la cucina marchigiana, trattandosi di biscotti tondi dall’aspetto rustico preparati riutilizzando la farina di mais avanzata dalla preparazione casalinga della polenta, a base di zucchero e frutta secca a seconda della disponibilità, quindi siamo di fronte a una ricetta di vecchia tradizione popolare che non può che essere un successo.

Per la seconda prelibatezza, i fichi secchi farciti e pressati nella tipica forma di rotelle ( il cui ripieno è distinguibile dai vari colori della confezione a seconda degli ingredienti, blu per quelli alle mandorle tostate, verde alle noci e rossa al candito ), ci spostiamo invece in terra umbra, esattamente nel bel centro storico della cittadina di Amelia, dove dal lontano 1830 opera la nota ditta, fornitrice prima delle tavole del papato, poi dei cestini da viaggio delle Regie Ferrovie, della Real Casa e di molti altri convitti pubblici, finché il prodotto viene esportato negli Stati Uniti negli anni ’30 per il volume di vendite ed è ancora oggi attivissima nella produzione di questi dolci da pasticceria, ancora secondo l’originale ricetta del fondatore.

Ma ora passiamo alla parte più divertente, quella pratica, eccovi la ricetta:

Ingredienti:

150 gr di farina gialla

30 gr di uvetta

30 gr di pinoli

30 gr di mandorle pelate

30 gr di noci pelate

100 gr fichi secchi Girotti

40 gr di zucchero

4 cucchiai d’olio

Un pizzico di sale

Zucchero a velo q.b.

 

Procedimento:

Lasciate ammorbidire in acqua calda l’uvetta.

Tritate le mandorle, le noci e i fichi secchi grossolanamente (di modo che si conservi bene il sapore della farcitura dei fichi Girotti!).

Disponete la farina a fontana, al centro versate l’olio, il trito di frutta secca, l’uvetta strizzata, i pinoli, lo zucchero e un pizzico di sale.

Impastate aggiungendo mezzo bicchiere circa di acqua bollente fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico, facilmente modellabile.

Prendendone poco per volta, formate delle pagnottelle rotonde (4-5 cm di diametro), facendo una leggera pressione con la mano per schiacciarle, allineatele in una teglia spennellata d’olio e cuocete in forno già caldo a 160° per 40-50 minuti.

Fatele raffreddare e servitele spolverizzate di zucchero a velo. 

  

Indossato il grembiule?

Buon lavoro e buono spuntino!

 

Fonte ricetta: Ricetta cucchiaio.it     

 

Sabrina Riccio