-->

Crudo di gamberoni d'autunno
Ricette
Strumenti

L’autunno è una delle stagioni che amo di più, sia per i magnifici colori aranciati che dipingono ogni angolo della mia città, sia per i gustosi prodotti che la natura regala in questo periodo. Quindi ho pensato, perché non creare una ricetta semplice, genuina e profumata, che richiami questi colori tanto belli?

Ellenikos Fattoria la RivoltaEssendo originaria di un quartiere di mare, ho scelto come protagonisti di questa ricetta i gamberoni, rossi, polposi, dalla spiccata tendenza dolce. E poi ancora, frutto e un ortaggio a completare il piatto. Ma procediamo con calma.

Per preparare il crudo di gamberoni d’autunno  ci vuole a occhio e croce un quarto d’ora, oltre che un fidato pescivendolo. In ogni porzione ci vanno due gamberoni, ma di quelli freschissimi, pescati il giorno stesso. In un piatto piano bisogna adagiare, in due punti diversi, cinque fettine sottilissime di cachi, formando dei fiori. Sul primo fiore adagerete un primo gamberone completamente sbucciato e privato del filo nero, e sul secondo fiore andrete a posizionare l’altro gambero sbucciato ma non privato della testa e della coda. Aggiungete due cimette di broccolo barese leggermente scottate, una spolverata di pepe fresco e un giro di extravergine d’oliva. Tocco finale, due ciuffetti di erbetta di finocchio selvatico per decorare i gamberoni. Ed ecco pronto un piatto semplice, elegante, dal sapore intenso e accompagnato da ingredienti stagionali.

In abbinamento a questa gustosa pietanza, propongo delle bollicine, Ellenikos (Greco Spumante) di Fattoria La Rivolta. Il gamberone, infatti, ha tendenza dolce e una accentuata grassezza che ben si sposa con l’effervescenza e la briosità di questo spumante metodo charmat dalle spiccate note floreali e di frutta fresca.

Valeria Vanacore