-->

Lifestyle
Strumenti

 Ammettiamolo. Il cibo è un pensiero fisso, il tarlo più o meno segreto di ognuno di noi. Se poi parliamo di ‘schifezze’, vale a dire dolci, dolcini e dolcetti grondanti saccarosio, pizze, panini con l’hamburger, pollo fritto ed ogni serie di ciccioneria in circolazione, non si accettano teorie sull’inappetenza. Ma siamo davvero così food-focused al punto da indossare uno smalto al sapor di pollo KFC? Oppure di indossare scarpe raffiguranti un gigantesco waffle?

Sembra iperbolico e rasentante il ridicolo, ma è così: innumerevoli infatti sono i brand di abbigliamento che negli ultimi anni hanno stretto collaborazioni con catene di fast food o celebri caffetterie al fine di proporre indumenti, calzature, accessori o prodotti di bellezza raffiguranti cibi golosi o addirittura riproducenti fedelmente il loro sapore. Per citare qualche esempio possiamo parlare di ComplexSneakers, azienda leader nel settore di produzione di scarpe da ginnastica che rifornisce la Nike e che ha realizzato svariate paia di Kyrie 2 – un modello particolarmente in voga – con la stampa di una famosa ciambella prodotta da Dunkin Donuts, nello specifico la ‘Krispy Kreme’ . La Nike stessa ha realizzato un paio di sneakers che sembrano completamente rivestite di waffles zuppi di caramello, e sono ormai anni che la VANS, altra azienda americana realizza le sue famose scarpe da skater raffiguranti ogni sorta di cibo, dai macaroons alle patatine fritte.

Nulla di nuovo, insomma, dal momento in cui gli americani – pionieri in innumerevoli cose, sia in positivo che in negativo – ci hanno ampiamente superato in termini di frivolezze di ogni genere. Ma attribuire agli USA l’unico merito è ingiusto.

In Giappone, per esempio,  KFC – celeberrima catena di fast food -  ha realizzato uno smalto per unghie completamente edibile proprio al sapore di pollo fritto, sia nella variante ‘originale’ che in quella ‘piccante’, e l’anno scorso è stato realizzato un profumo la cui fragranza sarebbe l’esatta trasposizione di un hamburger Whopper di Burger King!

Sempre negli USA, da anni la popolarissima azienda Demeter -  produttrice di fragranze inusuali – realizza profumi ai gusti pizza, gelato al pistacchio, latte condensato, torta di compleanno, piña colada, brownie, toast e molte altre – per non parlare dei balsami labbra Chapstick al sapor dei più rinomati soft drinks come Coca Cola, Fanta o Dr Pepper.

Forse noi Italiani, per il nostro retaggio culturale strenuamente , e a tratti parossisticamente, ancora radicato alla buona cucina  - nonché a una idea di moda più sartoriale e meno fatua - a un cestello di alette di pollo piccanti preferiamo decisamente uno spaghetto a vongole, e non indosseremmo mai un cappello a forma di pizza; tuttavia è ipotizzabile la probabilità che il giorno in cui realizzeranno un profumo al gusto Sfogliatella o Tarallo, Lasagna o Carbonara, ci saranno molti compratori. Nel dubbio ( e nell’attesa ) ci riserviamo il diritto di destinare tale prelibatezza alle papille gustative e non all’epidermide.

 

Mary Sorbillo