-->

Lifestyle
Strumenti

<<I luoghi che hanno come vocazione la ricettività turistica e l’ospitalità possono – e devono – aprirsi ad eventi come ‘Cuore Flegreo’, per permettere che Cultura, Arte, Design, Danza e Gastronomia d’Autore possano trovare spazio in luoghi di bellezza assoluta, come la Terra del Mito, da sempre meta di viaggiatori e appassionati d’Arte e natura> con queste parole, il designer internazionale Pietro Del Vaglio ha raccontato l’evento tenutosi nei giorni scorsi negli spazi dell’elegantissimo beach lounge di VILLA ARAGONESE, nel cuore dei Campi Flegrei.

Del Vaglio, tra i più apprezzati designer del nostro Paese, è stato recentemente scelto dalla prestigiosissima rivista “AD – Architectural Digest” come uno dei 13 ‘poeti dell’abitare’ ovvero uno dei più importanti e vivaci creativi italiani. Proprio lui ha, in questi ultimi anni, avviato un’ampia azione di ‘ripensamento dei luoghi’ dell’area flegrea, terra in cui è nato e dalla quale è poi partita la sua avventura professionale che oggi lo porta a lavorare dagli Stati Uniti d’America all’Est europeo, da Philadelphia a Sofia, passando per Capri e Firenze.

Il beach lounge di Villa Aragonese ne è un esempio-chiave. Un luogo nato per la ricettività e il mondo del wedding che, però, può accogliere eventi come “CUORE FLEGREO | Danza d’Autore nella Terra del Mito”, fortemente voluto da Pietro Del Vaglio e tenutosi nei giorni scorsi in questo angolo della Campania tra i più ammirati d’Europa.

 

Ospite d’onore della serata – che ha visto la presenza di oltre 400 invitati da tutta Italia – la celebre coreografa e insegnante di danza Alessandra Celentanocoach del programma televisivo Amici di Maria De Filippi: “Credo che la danza abbia un legame con tutte le dimensioni ed è di per sé molto “terrena”. Quindi direi che Terra e Danza, Sole e Danza, Mare e Danza, Cielo e Danza, sono associazioni perfette” ha raccontato la Celentano nel corso dell’evento ‘Cuore Flegreo’.

 

A far gli onori di casa, nel corso dell’evento, è stata la famiglia Schiano Lomoriello, da sempre animatrice di questo luogo, divenuto punto di riferimento per la ricettività e il wedding dell’area flegrea: colonna sonora dell’intero evento è stata la musica dell’Ivana Muscoso Ensemble, con la pianista/cantante Ivana Muscoso, il bassista Salvatore Brancaccio e il batterista Enzo Pinelli.


La ricca performance di danza d’autore ha permesso di accendere un riflettore sulle bellezze paesaggistiche di Torregaveta e Monte di Procida, paese natale del coreografo internazionaleAntonio Colandrea, ideatore della performance di danza “CUORE FLEGREO”. Il maestro, per questa occasione, ha voluto riunire i giovani talenti di alcune scuole campane quali Spazio DanzaArabesqueElite de la danzaL’ecole et le ballettEcole De La DanseInternational BalletLe CygnesNon solo danza e la scuola di ballo del Teatro San Carlo di Napoli.

Sul palcoscenico/beach lounge sono andati in scena, sotto le stelle, sentimenti come la gelosia, la vanità, il tormento, l’euforia, la testardaggine e l’amore: nel corso della performance sono stati messi in scena i ricordi del coreografo, i cui primi passi di danza sono stati mossi proprio ad un palmo dalla sabbia del mare flegreo. Sul palco si sono esibiti anche il ballerino professionista Giuliano Punzo e l’allievo del Real Teatro San Carlo di Napoli, Francesco Scotto di Perta.

A far da colonna della performance è stato il trio costituito da Isabella Mavaro (voce solista),Geppino Scamardella (chitarra e voce) e Luca Valenziano (percussioni).

 

Ad arricchire l’evento è stata la gastronomia d'eccellenza a cura degli chef di Villa Aragonese e la presenza del maestro pasticciere Gaetano Mignano, campione mondiale 2008/2009 per il gelato artigianale.