-->

Lifestyle
Strumenti

Dimenticate detersivi e altri prodotti industriali: acqua e bicarbonato oppure del semplicissimo aceto saranno sufficienti per pulire ogni angolo del vostro frigo.

Mai oltre i 4 gradi. La temperatura ideale da impostare infatti è tra 1 e 4 gradi ricordando che le temperature più basse si concentrano nel ripiano al di sopra dei cassetti per frutta e verdura. Qui è d’obbligo riporre carne e pesce, rigorosamente separati.

Corretta disposizione degli alimenti in frigoriferoÈ questa infatti una delle regole principe per un frigo perfetto. A ciascuno il proprio contenitore: carta assorbente per frutta e verdura in modo da eliminare l’umidità;  box ermetici per cibi cotti da riporre in frigo solo quando saranno ben freddi. Questi piccoli accorgimenti consentiranno ai cibi di conservare intatta la loro freschezza ed eviterà che siano contaminati da germi e batteri.

Rispettate sempre la piramide della freschezza per  una corretta conservazione. Frutta e verdura in basso seguiti da carne e pesce; formaggi, salumi e uova e infine bottiglie, salse, caffè nello sportello. Caffè? Si proprio lui, perché in frigo tiene meglio l’aroma.

Infine non lasciatevi prendere dalla mania di riempire a tutti costi ogni scaffale del vostro frigorifero. Un frigo troppo pieno fa fatica a refrigerare e questo vuol dire sprecare energia e rischiare che i cibi vadano a male. Anche la linea vi ringrazierà.

Annarita Costagliola