-->

Abbiamo visto diete che aiutano a dimagrire mangiando correttamente, in modo esagerato o facendo totale astinenza per più o meno ore, ma avete mai pensato che si può dimagrire giocando?

Alcune diete sono impossibili, altre molto strane, per altre invece basta seguire alla lettera regimi alimentari molto stretti. Sicuramente è fuori di dubbio che lo sport e il movimento aiutino a mantenersi in forma e bruciare calorie ma forse non sapevate che è possibile dimagrire giocando ai videogiochi…

Leggi tutto: Dimagrire giocando a Tetris

Lontano dai lucchetti di Ponte Milvio ed i giocolieri di Trastevere, dove fanno l’aperitivo i Ragazzi di Strada?

Il Pigneto, si sa, lo ami o lo odi, lontano dalla movida rassicurante del centro romano, ai margini della periferia est, il quartiere popolare amato da Pasolini mantiene il suo fascino irrequieto, la perenne ambiguità tra il radical chic e l’emarginazione sociale.

Leggi tutto: L’aperitivo dei Ragazzi di vita

Perché? Ecco se potessimo riassumere l’intero articolo in una parola questa non potrebbe che essere una domanda. Non esiste quindi un esito chiarificatore, non vogliamo (né possiamo) farci portavoce di una spiegazione esaustiva. 
Eppure il fenomeno che si sta diffondendo a macchia d’olio soprattutto su Facebook (ma in generale su tutto il web) sta iniziando ad assumere contorni inquietanti.

Leggi tutto: Cari vegani, perché siamo arrivati a tanto?

Quando parliamo di modelle e cibo, facciamo tutti un po’ fatica a credere che le due parole possano stare nella stessa frase senza entrare in conflitto. Numerose sono poi le polemiche che negli anni hanno accompagnato le sfilate e le campagne pubblicitarie,colpevoli di diffondere un'immagine troppo magra e poco salutare delle modelle (e dei modelli). Ebbene, forse approfittando delle buone intenzioni e dei buoni propositi che negli ultimi anni accompagnano il Fashion RevolutionDay, spunta in rete la notizia di una modella che, oltre a solcare le passerelle londinesi, pare sia un’esperta di nutrizione.

Leggi tutto: Danielle Coperman e il marchio QnolaVegan Food

Da marzo 2014 la Regione Campania promuove il sistema di certificazione “QR-CODE Campania”, le analisi e i dati che intendono confermare la sicurezza e la bontà dei prodotti campani.

Si tratta di un progetto dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno che ha reso la Campania il territorio più sicuro al mondo dal punto di vista del monitoraggio e dei controlli. QR-Code, abbreviazione dell’inglese quick response ovvero risposta rapida,  è un sistema che garantisce al consumatore la trasparenza, quella che tutti desiderano!

Leggi tutto: QR CODE Campania: piace alle aziende e informa i cittadini

Altri articoli...