-->

Video
Strumenti

Il Consorzio Tutela Nebbioli dell’Alto Piemonte hanno portato per la prima volta a Napoli i Nebbioli dell’Alto Piemonte con una masterclass con degustazione, una delle prime a essere organizzate da quando il governo ha allentato le restrizioni. Durante una degustazione svolta in piena sicurezza sono state presentate sette etichette piemontesi che hanno un ottimo rapporto qualità prezzo.

In 8 masterclass suddivise tra il 30 e il 31 maggio a Eurostars Hotel Excelsior, si è raccontato il territorio e le dieci denominazioni tutelate dal Consorzio, seguita da una degustazione guidata. Le denominazioni presentate saranno: Boca DOC, Bramaterra DOC, Colline Novaresi DOC, Coste della Sesia DOC, Fara DOC, Gattinara DOCG, Ghemme DOCG, Lessona DOC, Sizzano DOC, Valli Ossolane DOC.

Il Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte dal 1999 tutela, valorizza e promuove l’immagine di questi vini delle province di Biella, Novara, Vercelli e Verbano Cusio Ossola. Ne diffonde la conoscenza e promuove iniziative atte a valorizzare le storiche Denominazioni di Origine: due Docg (Gattinara e Ghemme) e otto Doc (Boca, Bramaterra, Colline Novaresi, Coste della Sesia, Fara, Lessona, Sizzano e Valli Ossolane). Le aziende che aderiscono al Consorzio rappresentano la quasi totalità della produzione; sono presenti marchi di antichissima tradizione locale insieme ad altri di nascita recente e aziende di dimensioni importanti così come aziende con produzioni limitatissime.

Questa formula di evento è stata fortemente voluta ed organizzata dal Consorzio Tutela Nebbioli dell’Alto Piemonte con la collaborazione di Ais Campania. A guidare questo viaggio in cui gli appassionati e coloro che semplicemente amano bere hanno scoperto di più dell'eccellenze enoiche dell'Alto Piemonte è stato Mauro Carosso, delegato Ais Torino, profondo conoscitore dei vini alto piemontesi.

Block [footer] not found!