-->

News
Strumenti

 

Sappiamo tutti che è lo scontro decisivo per il campionato di calcio sarà Juventus – Napoli. Non c’è Festival di Sanremo che tenga quella di domani è “ LA ” partita. In previsione dell’agognato e, per molti, anche sofferto match, in questi giorni ci sono arrivati molti messaggi con le riflessioni dei nostri lettori. Tra questi ha catturato la nostra attenzione la mail accorata di una nostra lettrice, Lucia Sorbillo, tifosa del Napoli. Eccovi la sua poetica visione su quello che si giocherà in campo e che va ben oltre lo scudetto. In attesa di pubblicare anche i tifosi juventini.

Juventus – Napoli: uno scontro di civiltà

<< Domani è un giorno importantissimo: Gioca Juventus- Napoli!

Per chi non segue il calcio, immaginate che questo è un po' uno scontro di civiltà: Nord contro Sud, è industria contro campagna, è il ricco contro il povero, è il “potente” contro “ oppresso” .

La Torino degli Agnelli contro La Napoli di Masaniello…

Dobbiamo vincere contro la Juve per un nobile motivo storico e sociale!

 Juve - Napoli è molto più di una partita di calcio. Anche gli occasionali, anche chi non segue questo sport con continuità, non può non sentire in questa competizione uno spirito di unione, di rivalsa e voglia di vincere che va oltre la  competizione squisitamente sportiva.

Juve - Napoli è “LA” partita. E’ un viaggio nella storia d'Italia che attraversa in lungo e in largo il belpaese e che inevitabilmente mette a confronto gli antagonisti di sempre, Nord e  Sud.

 E' noto che nel dopoguerra arrivarono centinaia di migliaia di immigrati dal sud Italia che dalla Sicilia al Piemonte raggiungevano il triangolo industriale e il treno si chiamava treno del sole.

 Parliamo di tutti coloro che hanno reso grande Torino e il Piemonte industriale che essi siano pugliesi, siciliani, calabresi o campani. Probabilmente domani tutte le generazioni successive di quegli immigrati che hanno portato i loro sogni e i loro sacrifici al si stringeranno in un unico grande immenso grido: Forza Napoli!

La foto che ho scelto di mandarvi è molto forte, tuttavia incarna perfettamente lo spirito che pervade la partita di domani vincere la partita per la squadra del Napoli significa scomporre questo cartello che veniva affisso fuori ai portoni degli edifici torinesi negli anni ‘50- ‘60 I 'meridionali' vincerebbero sul razzismo, che, tra l’altro, è un tema attualissimo anche se letto in chiave diversa.

 Io credo che guarderò la partita a casa nella storica formazione sacra e portafortuna di papà sulla sedia, mamma sul divano con le strisce nere sotto gli occhi stile all blacks del rugby, mia sorella che fa avanti e indietro dal balcone e tutti a sgolarci. Conoscendo la vostra rubrica Tutto il Calcio Piatto per Piatto, se Juve- Napoli fosse un duello a suon di forchetta sarebbe i Tajarin, dei tagliolini torinesi contro scialatielli ai frutti di mare. Come dessert? Dei dolcetti piemontesi chiamati Baci di Dama contro un evergreen, la sfogliatella.

Sì, mai come in questo caso lo ripeto a squarcia gola FORZA NAPOLI!!! >>

Lucia Sorbillo