-->

“Beviti il limone!” da oggi in poi non sarà più una rivisitazione della più famosa invettiva che esorta a mangiarlo il limone, ma piuttosto un salutare consiglio.

Ebbene sì pare che la dieta del limone può depurare l’organismo e farci ritrovare forma e agilità in soli tre giorni.

Il limone è un frutto poco calorico infatti in 100 gr ci sono solo 11 calorie, e presenta una buona quantità di sali minerali quali potassio, sodio, calcio, ferro e ben 50 gr di vitamina C. I benefici del limone sono tantissimi, dalla prevenzione delle infiammazioni sino alla rigenerazione cellulare. Impariamo ora a godere della proprietà che più ci interessa, quella dimagrante!

La dieta del limone prevede che al mattino a stomaco vuoto dovrai bere una tazza di acqua e limone, aspettare mezz’ora e poi fare una colazione equilibrata. Ricorda la regola della combinazione tra proteine, carboidrati e fibre.

Per lo spuntino di metà mattina potrai accompagnare ad un frutto una dissetante limonata.

Lo stomaco borbotta? Allora è giunta l'ora del pranzo e finalmente potrai saziarti con un generoso piatto di verdure o legumi condito con poco olio e una spruzzata abbondante di succo di limone. Ricorda anche di moderare il sale e di preferire il pane integrale.

Biscotti ai cereali e un po’ di formaggio spalmabile mangiati a metà pomeriggio sono invece perfetti per concedersi uno spuntino energetico.

Arrivati all'ora della cena è preferibile preparare una porzione di carne bianca scottata alla griglia, condita con succo di limone e accompagnata ad una porzione di verdure, meglio se crude.

L’ultimo accorgimento della giornata sarà bere una tazza di limonata calda, che oltre a depurare il corpo preparerà la mente al sonno .

Seguendo questi semplici consigli e facendo sempre riferimento al tuo medico se soffri di patologie particolari, in tre giorni vedrai già i risultati benefici della dieta del limone.

Federica Mazza

piatto_daddio

La nutraceutica del Dottor Giorgio Calabrese consiglia la Dieta Mediterranea nella forma dei piatti dello chef Giuseppe Daddio. A spiegarci il salutare binomio il loro libro “Dieta Mediterranea: Salute e bontà” presentato in occasione de “I Dialoghi della SUN” nella prestigiosa cornice della sala delle conferenze della storica Università napoletana.

Leggi tutto: Dieta Mediterranea e nutraceutica binomio di gusto e salute

È di Plinio il Vecchio l’idea che la radice di questa pianta costituisca un utile rimedio contro la rabbia trasmessa dai cani. La storia tramandata è quella che racconta della prodigiosa guarigione di un soldato morso da un cane rabbioso e poi salvatosi con un decotto di Rosa Canina. Per questa ragione, Linneo, il naturalista fondatore della moderna sistematica botanica, ha attribuito a questa rosa selvatica la connotazione di canina. Anche se gli studi vanificano questa teoria.

Leggi tutto: Profumo di Rosa Canina in cucina

Altri articoli...